Italia markets close in 6 hours 55 minutes
  • FTSE MIB

    18.737,70
    -207,44 (-1,09%)
     
  • Dow Jones

    27.685,38
    -650,19 (-2,29%)
     
  • Nasdaq

    11.358,94
    -189,34 (-1,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    38,73
    +0,17 (+0,44%)
     
  • BTC-EUR

    11.106,02
    +4,72 (+0,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,93
    -2,49 (-0,94%)
     
  • Oro

    1.900,80
    -4,90 (-0,26%)
     
  • EUR/USD

    1,1822
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    3.400,97
    -64,42 (-1,86%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.070,21
    -35,04 (-1,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,9074
    +0,0009 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0728
    +0,0009 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5583
    -0,0010 (-0,06%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Bassa volatilità che prepara il mercato per il breakout guidato dalle notizie

James Hyerczyk
·4 minuti per la lettura

Martedì i futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e sul benchmark internazionale Brent sono scesi in ribasso, poiché le rinnovate preoccupazioni per la riduzione della domanda stanno compensando le speranze di un tempestivo accordo di stimolo statunitense. I commercianti sono anche preoccupati per l’aumento dell’offerta dalla Libia e dall’Iran nonostante la stretta aderenza ai tagli alla produzione dell’OPEC +.

Alle 09:04 GMT, il greggio WTI di dicembre viene scambiato a $ 40,51, in calo di $ 0,36 o -0,88% e il greggio di dicembre Brent è a $ 42,56, in calo di $ 0,31 o -0,72%.

L’azione dei prezzi indica chiaramente che i tori del petrolio vogliono nuovo stimolo

Lunedì, i prezzi del petrolio greggio sono aumentati dell’1% mentre le azioni globali hanno registrato un rally sulla speranza di un altro pacchetto di stimolo statunitense, ma l’aumento dei casi di virus ha alimentato le preoccupazioni sulla domanda di carburante e ha impedito ai futures del petrolio di salire al rialzo.

Il petrolio ha seguito Wall Street al rialzo mentre i colloqui politici americani sono proseguiti per un altro disegno di legge di soccorso COVID-19 dopo che la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi domenica ha detto che pensava che si potesse raggiungere un accordo con la Casa Bianca.

Lunedì sera, Pelosi ha detto che i Democratici stavano svelando un nuovo pacchetto di stimoli da $ 2,2 trilioni, più piccolo degli oltre $ 3 trilioni proposti all’inizio della crisi ma comunque ben al di sopra di ciò che i leader repubblicani hanno offerto. Il nuovo disegno di legge includerebbe maggiori indennità di disoccupazione e aiuti alle compagnie aeree e ai governi statali e locali, secondo una sintesi.

La risposta negativa alla nuova proposta suggerisce che i commercianti dubitano che si possa raggiungere un accordo con i repubblicani. La scorsa settimana, la Fed ha chiesto al governo di fare di più per l’economia, ma finora solo i Democratici hanno preso provvedimenti per trasformare la richiesta in realtà. La premessa è semplice per i commercianti di petrolio: più stimoli significa più soldi per il consumatore da spendere per la benzina.

Nuovi problemi di fornitura potrebbero limitare i guadagni…

Nonostante gli sforzi dell’OPEC e dei suoi alleati per limitare la produzione, più greggio viene esportato dai produttori OPEC Iran e Libia.

Tuttavia, i commenti di un funzionario dell’OPEC suggeriscono che questa attività non avrà un effetto a lungo termine sull’offerta. Il segretario generale dell’OPEC Mohammad Barkindo ha dichiarato domenica che le scorte commerciali nei paesi QECD dovrebbero essere solo leggermente al di sopra della media quinquennale nel primo trimestre del 2021, per poi diminuire per il resto dell’anno.

Possibile shock di fornitura a breve termine

Lunedì, gli operatori stavano aspettando un possibile sciopero in Norvegia che potrebbe portare a una riduzione dell’offerta nel breve periodo. Martedì, i commercianti stanno monitorando uno degli scontri più pesanti tra Armenia e Azerbaigian dal 2016. Ciò sta riaccendendo la preoccupazione per la stabilità nel Caucaso meridionale, un corridoio per gli oleodotti che trasportano petrolio e gas ai mercati mondiali.

Previsioni giornaliere

Il rapporto sugli inventari dell’ American Petroleum Institute (API) di oggi, che dovrebbe essere pubblicato alle 20:30 GMT, potrebbe far luce sull’attuale situazione della domanda.

Cinque analisti intervistati da Reuters stimano in media che le scorte di petrolio greggio statunitensi sono aumentate di 1,4 milioni di barili nella settimana fino al 25 settembre. Si aspettano che le scorte di benzina siano diminuite di 1,6 milioni di barili e le scorte di distillati, che includono diesel e carburante per aerei, siano diminuite di 800.000 barili.

L’azione laterale dei prezzi sta riducendo la volatilità e quando la volatilità scende, i trader dovrebbero iniziare a guardare per un evento di notizie che alimenta una mossa di breakout. Uno di questi eventi potrebbe essere un calo maggiore del previsto nelle scorte di distillati. Altri includono un’interruzione delle forniture in Norvegia o un’interruzione delle esportazioni di petrolio e gas in Azerbaigian.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: