Italia markets open in 52 minutes

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio: gli operatori non riescono a rispondere alle rinnovate tensioni in Medio Oriente

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio U.S. West Texas Intermediate e internazionale di riferimento del Brent sono negoziati quasi piatti lunedì poco prima dell’apertura del mercato in contanti. La mancanza di nuove notizie sulla domanda/offerta e il leggero volume delle vacanze sta apparentemente mantenendo i principali attori a margine. Inoltre, gli operatori hanno mostrato scarsa risposta alle rinnovate tensioni in Medio Oriente.

Alle 10:16 GMT, il greggio WTI di febbraio viene scambiato a $ 61,71, in calo di $ 0,01 o -0,00%. Ilgreggio di marzo Brent è di $ 66,90, in rialzo di $ 0,03 o +0,04%.

Nonostante l’attuale modesta azione sui prezzi, che potrebbe continuare fino a quando i trader torneranno in vigore dopo le vacanze di Capodanno, il mercato è stato rialzista a dicembre.

Il mercato ha ricevuto la sua spinta iniziale all’inizio del mese quando l’OPEC e i suoi alleati hanno concordato di approfondire i tagli alla produzione di altri 500.000 barili al giorno fino a marzo.

I mercati hanno subito uno strappo rialzista dal 13 dicembre, quando gli Stati Uniti e la Cina hanno annunciato un accordo di “Fase Uno” che riduce alcune tariffe statunitensi in cambio di ciò che i funzionari statunitensi hanno dichiarato che sarebbe un grande salto negli acquisti cinesi di prodotti agricoli americani e altri beni.

Anche i prezzi del petrolio sono stati aumentati dal calo delle scorte di greggio statunitensi. La scorsa settimana, la US Energy Information Administration (EIA) ha riportato un calo delle scorte di 5,5 milioni di barili nella settimana fino al 20 dicembre, superando di gran lunga una previsione di calo di 1,7 milioni di barili in un sondaggio Reuters.

Previsioni giornaliere

Oggi non c’è molto nel in materia di dati per spostare i prezzi. Inoltre, se un attacco aereo americano in Medio Oriente non riuscisse a spostare i prezzi, dubito che lo farà un rapporto PMI di Chicago.

Domenica, gli Stati Uniti hanno effettuato attacchi aerei in Iraq e in Siria contro il gruppo della milizia Kataib Hezbollah, mentre sabato i manifestanti in Iraq hanno costretto la chiusura del suo giacimento petrolifero meridionale di Nassiriya.

La CNBC ha riferito che funzionari statunitensi hanno affermato che gli attacchi aerei in risposta all’uccisione di un appaltatore civile americano in un attacco missilistico alla base militare irachena hanno avuto successo, ma hanno avvertito che “ulteriori azioni” potrebbero ancora essere intraprese.

Inoltre, il ministero del petrolio iracheno ha affermato che l’arresto della produzione nel giacimento petrolifero di Nassiriya non influenzerà le esportazioni del paese in quanto utilizzerà una produzione aggiuntiva proveniente dai giacimenti petroliferi meridionali di Bassora.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: