Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Pressioni delle preoccupazioni per l’economia globale, la domanda di energia

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio intermedio e di riferimento internazionale del Texas occidentale degli Stati Uniti stanno negoziando bruscamente in ribasso poco prima dell’apertura del mercato in contanti mercoledì mentre si rinnovano le preoccupazioni per le prospettive di un accordo commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina nel breve termine. Lo sviluppo della sessione di negoziazione “risk off” di oggi suggerisce anche che gli investitori stanno riaccendendo le loro preoccupazioni per una recessione globale e un calo della crescita energetica globale.

Alle 10:38 GMT, il greggio WTI di Gennaio negozia $ 56,34, in calo di $ 0,52 o -0,91% e il greggio di Gennaio Brent è a $ 61,26, in calo di $ 0,80 o -1,29%.

Trump suscita rinnovate preoccupazioni per l’accordo commerciale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump potrebbe aver innescato una nuova serie di preoccupazioni quando ha detto mercoledì che i due paesi erano vicini alla conclusione di un accordo commerciale, ma non è riuscito a fornire una data o un luogo per la cerimonia della firma, deludendo gli investitori.

Trump ha anche affermato che gli Stati Uniti aumenteranno le tariffe sulla Cina nel caso in cui non venga raggiunto il primo passo di un accordo più ampio.

“Se non facciamo un accordo, aumenteremo sostanzialmente quelle tariffe”, ha detto martedì in un discorso all’Economic Club di New York. “Verranno aumentate in modo molto sostanziale. E questo sarà vero anche per altri paesi che maltrattano anche noi. ”

All’inizio della settimana, Trump ha dichiarato che accetterà un accordo solo se sarà positivo per il suo paese e per i lavoratori statunitensi. Inoltre, ha aggiunto, non aveva acconsentito a ripristinare le tariffe nonostante la scorsa settimana la Cina affermasse che le due centrali economiche avevano concordato di ripristinare le tariffe in fasi.

Prevista domanda globale di petrolio più lenta

Anche una previsione dell’Agenzia internazionale dell’energia (VIA), che chiede una crescita della domanda globale di petrolio più lenta dopo il 2025, ha pesato sul mercato.

Si prevede che la domanda globale di petrolio crescerà di 1 milione di barili al giorno (bpd) in media fino al 2025, ma da quel momento si prevede che rallenterà a 100.000 bpd all’anno poiché l’efficienza del carburante migliora e più veicoli elettrici colpiscono la strada, secondo l’AIE la sua prospettiva energetica mondiale annuale per il periodo fino al 2040.

Previsioni giornaliere

È probabile che i prezzi del petrolio greggio rimarranno sotto pressione per tutta la sessione se non vi sarà alcuna svolta nelle relazioni commerciali USA-Cina.

Stiamo anche cercando la possibilità di aumentare la volatilità alla fine della sessione con il rilascio del rapporto sullo stoccaggio settimanale dell’American Petroleum Institute (API) alle 21:30 GMT.

Le scorte di greggio sono aumentate per la terza settimana consecutiva la scorsa settimana, mentre le scorte di prodotti raffinati probabilmente sono diminuite, un sondaggio preliminare di Reuters ha mostrato martedì.

Cinque analisti intervistati da Reuters hanno stimato, in media, che gli inventari grezzi sono aumentati di circa 1,6 milioni di barili nella settimana fino all’8 Novembre.

Gli analisti di ANZ hanno affermato che le prospettive per le esportazioni di greggio statunitensi sono diventate scarse dopo che le tariffe di spedizione sono aumentate il mese scorso, facendo sì che le scorte rimanessero al di sopra del livello dello scorso anno e della media quinquennale.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: