Italia Markets close in 4 hrs 26 mins

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Acquirenti speculativi che scommettono sull’aumento della crescita della domanda

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio U.S. West Texas Intermediate e del benchmark internazionale Brent stanno salendo martedì, mettendo i mercati in grado di sfidare i massimi pluriennali della scorsa settimana. Il primo rally è alimentato dalle speranze che la domanda di energia trarrà beneficio dall’accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina annunciato venerdì.

Alle 12:03 GMT, il greggio WTI di febbraio negozia $ 60,33, in rialzo di $ 0,19 o +0,33% e il greggio di febbraio Brent è a $ 65,57, in rialzo di $ 0,23 o +0,35%.

Accordo commerciale alla base dei prezzi, l’incertezza frena i guadagni

Alla fine della scorsa settimana, Washington e Pechino hanno annunciato un accordo di “Fase Uno” con i funzionari statunitensi che hanno concordato la riduzione di alcune tariffe in cambio di un importante acquisto di prodotti agricoli americani e altri beni da parte della Cina.

Dopo aver siglato la notizia al rialzo delle notizie, i prezzi del greggio sono diventati limitati poiché la mancanza di dettagli concreti dell’accordo commerciale ha sollevato alcune preoccupazioni da parte degli investitori.

“Ciò di cui il mercato ha bisogno ora… è la chiarezza esattamente su ciò che l’accordo comporta”, hanno detto gli analisti di ING Economics. “Più tempo dovremo aspettare per questo dettaglio, più è probabile che gli operatori di mercato inizieranno a chiedersi quanto sia davvero un buon affare”.

Prospettive di crescita mista

Lunedì i prezzi del petrolio hanno attirato un po ‘di supporto dai dati cinesi che mostrano che la produzione industriale e la crescita delle vendite al dettaglio accelerano più del previsto a novembre. Tuttavia, alcuni trader si chiedono ancora se ciò sarà sufficiente per stimolare la crescita della domanda globale sulla scia delle terribili previsioni della scorsa settimana dell’Agenzia internazionale dell’energia (AIE).

“Nonostante gli ulteriori ostacoli… e una riduzione delle nostre previsioni di crescita dell’offerta non-OPEC del 2020 a 2,1 milioni di barili al giorno (bpd), gli inventari petroliferi globali potrebbero aumentare di 700.000 bpd nel 1° trimestre 2020”, ha affermato l’EIA con sede a Parigi rapporto mensile.

Anche se il gruppo avesse aderito rigorosamente al nuovo patto e la produzione dei membri assaliti da problemi politici come l’Iran e il Venezuela fosse rimasta stabile, l’AIE ha affermato che solo 530.000 bpd di greggio verrebbero ritirati dal mercato rispetto alla produzione di novembre.

Inoltre, la crescita in Cina dovrebbe rallentare ulteriormente l’anno prossimo, con un probabile obiettivo di crescita del governo di circa il 6% nel 2020, in calo dal 6% al 6,5% quest’anno.

Previsioni giornaliere

Lo slancio è attualmente al rialzo e potrebbe aumentare la velocità se gli speculatori, scommettendo sull’aumento della domanda, possono guidare i prezzi attraverso i massimi della scorsa settimana con convinzione.

Tuttavia, tutto se questo acquisto speculativo potesse finire più tardi oggi se il rapporto sull’inventario settimanale dell’American Petroleum Institute (API), che dovrebbe essere rilasciato alle 21:30 GMT, mostra un’altra build. I prezzi potrebbero ritirarsi ulteriormente se il rapporto sugli inventari settimanali della US Energy Information Administration (EIA) di mercoledì mostra risultati simili. Gli operatori si aspettano che i rapporti mostrino un calo di 1,8 milioni di barili.

I rapporti sull’utilizzo della capacità e sulla produzione industriale degli Stati Uniti di oggi potrebbero anche innescare una forte risposta sul mercato martedì.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: