Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Pressioni da anticipazioni su accordi commerciali; Preoccupazioni per l’aumento dell’offerta

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio degli Stati Uniti del Texas occidentale e del benchmark internazionale Brent sono scambiati in ribasso lunedì, ma all’interno della gamma di venerdì. L’azione dei prezzi suggerisce indecisione degli investitori e un’imminente volatilità. Il catalizzatore dietro la mossa è la rinnovata preoccupazione per le relazioni commerciali tra Stati Uniti e Cina dopo che il presidente Trump sembrava minimizzare le notizie di un imminente aumento delle tariffe in una prolungata guerra commerciale tra le due potenze economiche.

Alle 12:26 GMT, il greggio WTI di Dicembre negozia $ 56,52, in calo di $ 0,73 o -1,28% e il greggio di Gennaio Brent è a $ 61,87, in calo di $ 0,64 o -1,02%.

La CNBC riferisce che Trump ha detto sabato che i colloqui commerciali con la Cina si stanno muovendo “molto bene”, ma gli Stati Uniti farebbero un accordo con Pechino solo se fosse quello giusto per l’America.

Trump ha anche affermato che ci sono state segnalazioni errate sulla volontà degli Stati Uniti di alzare le tariffe nell’ambito di un accordo di “fase uno”, le cui notizie hanno aumentato i mercati.

Venerdì è stato riferito che Trump ha dichiarato di non aver accettato di eliminare le tariffe sui beni cinesi, smorzando le speranze di una prossima risoluzione della guerra commerciale. “Vorrebbero avere una riduzione. Non ho accettato nulla “, ha detto ai giornalisti prima di lasciare la Casa Bianca mentre si recava in Georgia. “La Cina vorrebbe ottenere una certa riduzione, non una riduzione completa perché so che non lo farò.”

I commenti di Trump erano in riferimento alle osservazioni del portavoce del Ministero del Commercio cinese Gao Feng, il quale ha affermato giovedì che i negoziatori di Washington e Pechino “hanno concordato di rimuovere i dazi addizionali imposti sui rispettivi prodotti in fasi diverse dopo che hanno fatto progressi” nel raggiungere un accordo commerciale, secondo a una traduzione CNBC.

Altre Notizie

La scorsa settimana le società energetiche statunitensi hanno ridotto il numero di piattaforme petrolifere che operano per la terza settimana consecutiva poiché i produttori hanno ridotto la spesa per le nuove perforazioni, anche se la maggior parte continua ad aumentare la produzione in quanto beneficia di incrementi di efficienza.

I perforatori hanno tagliato sette piattaforme petrolifere nella settimana all’8 novembre, portando il conteggio totale a 684, il più basso dall’aprile 2017, ha dichiarato la società di servizi energetici Baker Hughes della General Electric Co. nella sua relazione seguita venerdì.

Previsioni giornaliere

I prezzi sono sotto pressione a causa dell’incertezza sull’accordo commerciale. Quando c’è incertezza, gli investitori vendono subito e fanno domande in seguito. I mercati potrebbero spostarsi lateralmente per abbassarsi fino a quando gli operatori non saranno nuovamente soddisfatti dei progressi nei colloqui commerciali.

Nel frattempo, i mercati potrebbero avvertire un’ulteriore pressione nel corso della settimana se il rapporto della US Energy Information Administration di mercoledì mostrasse un altro aumento dell’offerta.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: