Italia markets close in 4 hours 37 minutes

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Supportate da una crescente fiducia nell’OPEC + tagli alle forniture

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio U.S. West Texas Intermediate e di riferimento internazionale Brent stanno aumentando martedì, supportati dalla crescente fiducia nell’OPEC e nella capacità dei produttori statunitensi di ridurre la produzione e ridurre la sovrabbondanza globale di offerta. Nel frattempo la domanda di carburante continua a salire con più auto sulla strada e le industrie riaprono mentre i blocchi del coronavirus si allentano.

Alle 11:38 GMT, il greggio WTI di Luglio viene scambiato a $ 34,04, in rialzo di $ 0,32 o +0,95% e il petrolio greggio Brent di Agosto è a $ 36,59, in rialzo di $ 0,48 o +1,33%.

I principali produttori mondiali, tra cui l’Arabia Saudita e la Russia, hanno concordato in aprile di ridurre la produzione collettiva di quasi 10 milioni di barili di maggio e giugno. I paesi dell’OPEC + si incontreranno di nuovo all’inizio di giugno per discutere di mantenere i loro tagli all’offerta per sostenere i prezzi, che sono ancora in calo di circa il 45% dall’inizio dell’anno.

Nel frattempo, negli Stati Uniti, i produttori statunitensi hanno continuato a muoversi verso una produzione inferiore. I dati della società di servizi energetici Baker Hughes hanno mostrato che il conteggio degli impianti statunitensi ha toccato un minimo record di 318 nella settimana al 22 maggio, indicando anche una produzione inferiore in futuro.

Dal lato della domanda, il ministero della Russia ha citato il ministro Alexander Novak secondo cui un aumento della domanda di carburante dovrebbe contribuire a ridurre un surplus globale di circa 7 milioni a 12 milioni di barili entro giugno o luglio.

La Russia supera l’Arabia Saudita come principale fornitore cinese di petrolio greggio ad Aprile

La Russia ha superato l’Arabia Saudita come il principale fornitore cinese di petrolio greggio ad aprile, secondo i dati doganali, con le importazioni in aumento del 18% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, mentre le raffinerie avevano raccolto materie prime a basso costo in una guerra dei prezzi tra i due produttori, ha riferito Reuters.

Le spedizioni russe hanno raggiunto il 7,2 milioni di tonnellate il mese scorso, equivalenti a 1,75 milioni di barili al giorno (bpd), secondo i dati dell’Amministrazione generale delle dogane rilasciati martedì. Ciò a confronto con 1,49 milioni di barili al giorno di aprile 2019 e 1,66 milioni di barili al mese di marzo.

Le forniture dall’Arabia Saudita sono scese a 1,26 milioni di barili al giorno, in calo di 1,53 milioni di barili nell’aprile 2019 e 1,7 milioni di barili in marzo.

Le importazioni totali di petrolio greggio della Cina ad aprile sono state pari a 9,84 milioni di barili al giorno, in aumento rispetto ai 9,68 milioni di barili nel mese di marzo, ma ben al di sotto dei 10,64 milioni di barili nell’aprile dello scorso anno, secondo i dati pubblicati all’inizio di questo mese.

Tuttavia, le importazioni durante i primi quattro mesi dell’anno sono aumentate dell’1,7% rispetto all’anno precedente, poiché le raffinerie di petrolio cinesi sfruttano il calo dei prezzi del petrolio.

Previsioni giornaliere

L’azione precoce dei prezzi suggerisce che il mercato si sta avvicinando all’ipercomprato, che è un problema tecnico. I trader stanno iniziando a vedere il potenziale rialzista del mercato mentre le economie iniziano ad aprirsi, tuttavia, se decidono che il valore è importante, potremmo iniziare a vedere qualche presa di profitto con la speranza di una rottura in un’area di prezzo più favorevole.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: