Italia markets open in 58 minutes

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Non sorprendiamoci se OPEC ed IEA pubblicano previsioni di domanda riviste

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio U.S. West Texas Intermediate e del benchmark internazionale Brent sono scambiati molto più in basso lunedì. Dopo aver chiuso al rialzo per la seconda settimana consecutiva venerdì, il mercato ha spazzato via oltre il 62% del suo recente rally e se lo slancio è indicativo, è probabile che i venditori sfidino i minimi pluriennali colpiti all’inizio del mese.

Alle 14:12 GMT, il greggio WTI di aprile è a $ 50,76, in calo di $ 2,62 o -4,91%. Il petrolio greggio di April Brent è di $ 55,76, in calo di $ 2,74 o -4,67%.

Le preoccupazioni legate alla domanda sono di nuovo in prima linea, ma questa volta le aspettative di una domanda inferiore in Italia e Corea del Sud si stanno unendo alle già lugubri aspettative della Cina. Mentre il focus della minore domanda in Italia è principalmente sui trasporti locali e le compagnie aeree per il turismo, questi fattori insieme alla minore domanda di fabbrica in Corea del Sud e Cina sono i principali problemi che dovrebbero far diminuire la domanda almeno nel primo trimestre.

OPEC e IEA propongono di rivedere le previsioni

All’inizio del mese, sia l’OPEC che l’Agenzia internazionale dell’energia (AIE) hanno presentato previsioni che chiedevano una domanda inferiore. Poiché questi rapporti si basavano principalmente sul virus contenuto in Cina, è probabile che emettano revisioni del loro numero ora che il virus si è diffuso al di fuori della Cina continentale.

Di recente, in un rapporto attentamente seguito, l’OPEC ha tagliato le sue previsioni per la crescita della domanda di petrolio quest’anno, affermando che l’epidemia di coronavirus è stata la ragione principale.

Il cartello ha dichiarato che ora prevede che la crescita della domanda di petrolio giornaliera per il 2020 sarà di 990.000 barili al giorno (bpd), che è di 230.000 bpd al di sotto delle previsioni precedenti. Aspettatevi che l’OPEC riduca ulteriormente la crescita della domanda.

Inoltre, l’AIE ha affermato che la domanda è destinata a calare di anno in anno nel primo trimestre per la prima volta dalle profondità della crisi finanziaria nel 2009.

Nel secondo trimestre ha dichiarato di prevedere che la domanda di petrolio crescerà di 1,2 milioni di barili al giorno prima di normalizzarsi nel terzo trimestre con una crescita di 1,5 milioni di barili al giorno su probabili misure di stimolo economico in Cina.

Le previsioni del secondo trimestre devono cambiare perché il virus non è più solo un problema della Cina, ma un grosso problema globale.

Tagli di produzione dell’OPEC +

Non mi aspetto che l’OPEC apporti alcuna modifica fino a quando non si incontrerà a marzo. Questo perché il taglio ora sarebbe inutile poiché nessuno sa quanto siano cattive le condizioni, o quanto saranno cattive. Ci saranno perdite, ma qualcuno può immaginare quanta domanda di petrolio scenderà.

Se l’OPEC + taglia ora, potrebbero solo inseguire il mercato. Penso che aspetteranno che le condizioni si stabilizzino prima di prendere una decisione e questo potrebbe ritardare i tagli alla produzione di mesi.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: