Italia markets open in 1 hour 18 minutes
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.490,83
    -148,63 (-0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,1853
    -0,0014 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    10.784,18
    +1.454,78 (+15,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,38
    +11,49 (+4,69%)
     
  • HANG SENG

    24.742,28
    -12,14 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – La seconda ondata complicherà gli sforzi dei produttori per bilanciare il mercato

James Hyerczyk
·3 minuti per la lettura

Giovedì i futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e di riferimento internazionale Brent sono scambiati in ribasso dopo aver rinunciato ai guadagni precedenti, poiché una ripresa delle infezioni da COVID 19 in tutto il mondo ha sostenuto le preoccupazioni sulla crescita economica e una ripresa della domanda di carburante.

La pressione di vendita sta compensando i guadagni di mercoledì che sono stati alimentati da un rapporto del settore privato che ha mostrato un calo generalizzato delle forniture di petrolio greggio, benzina e distillati.

Alle 08:28 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di dicembre vengono scambiati a $ 40,92, in calo di $ 0,42 o -1,02% e il petrolio greggio di dicembre Brent è a $ 42,91, in calo di $ 0,41 o -0,95%.

Aspettative di ulteriore distruzione della domanda

Le nazioni europee stanno ravvivando il coprifuoco e i blocchi tra la crescita dei casi di nuovo coronavirus, portando a previsioni di una maggiore distruzione della domanda nei mercati energetici. L’India, che è sulla buona strada per superare gli Stati Uniti con il maggior numero di infezioni da COVID-19 al mondo, si sta preparando a un’ondata di casi nelle prossime settimane mentre si avvia verso la sua principale stagione delle vacanze. Il paese è il terzo più grande utilizzatore di petrolio al mondo, secondo Reuters.

Rapporto settimanale sulle scorte dell’American Petroleum Institute

L’American Petroleum Institute (API) ha riportato mercoledì un importante prelievo nelle scorte di petrolio greggio di 5,421 milioni di barili per il fine settimana del 9 ottobre. Gli analisti avevano previsto una build di 400.000 barili.

La produzione di petrolio negli Stati Uniti è rimbalzata la scorsa settimana, ma era ancora in calo da un massimo di 13,1 milioni di barili al giorno il 13 marzo La produzione di petrolio degli Stati Uniti si trova attualmente a 11,0 milioni di barili al giorno, secondo l’Energy Information Administration – 2,1 milioni di barili al di sotto di quei massimi di marzo.

L’API ha anche riportato un prelievo nelle scorte di benzina di 1,513 milioni di barili di benzina per il fine settimana del 9 ottobre, rispetto all’estrazione di 867.000 barili della settimana precedente. Gli analisti si aspettavano un prelievo molto più contenuto di 1,607 milioni di barili per la settimana.

Gli inventari di distillati sono diminuiti di 3,930 milioni di barili durante la settimana, rispetto all’estrazione di 1,033 milioni di barili della scorsa settimana, mentre gli inventari di Cushing sono aumentati di 2,199 milioni di barili.

AIE e OPEC suggeriscono che la crescita della domanda di petrolio potrebbe essere più debole del previsto

Le scorte petrolifere globali che sono aumentate durante il culmine della pandemia vengono costantemente ridotte, ha detto mercoledì l’Agenzia internazionale dell’energia (IEA), ma una seconda ondata sta rallentando la domanda e complicherà gli sforzi dei produttori per bilanciare il mercato.

“C’è solo un margine limitato per il mercato per assorbire un’offerta extra nei prossimi mesi”, ha affermato l’AIE nel suo rapporto mensile. “Coloro che desiderano realizzare un mercato petrolifero più stretto stanno guardando a un obiettivo in movimento”.

Prospettive a breve termine

Forse mercoledì abbiamo riscontrato una reazione eccessiva alla relazione dell’AIE. Anche se può essere vero che gli sforzi dei produttori per stabilizzare i prezzi del petrolio e creare un forte richiamo allo stoccaggio hanno funzionato, quella notizia rappresenta il passato.

Con il coronavirus apparentemente fuori controllo, i commercianti di petrolio devono iniziare a prepararsi per un altro round di restrizioni e ciò potrebbe solo portare a un’ulteriore distruzione della domanda e prezzi più bassi. In questo momento, la solidità della ripresa economica è messa in discussione e quindi le prospettive di crescita della domanda di petrolio.

La US Energy Information Administration (EIA) pubblicherà i suoi dati settimanali giovedì, un giorno dopo il normale dopo un giorno festivo.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: