Italia markets open in 6 hours 7 minutes
  • Dow Jones

    30.937,04
    -22,96 (-0,07%)
     
  • Nasdaq

    13.626,06
    -9,93 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    28.707,41
    +161,23 (+0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2164
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    26.367,32
    -606,39 (-2,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    645,43
    -1,89 (-0,29%)
     
  • HANG SENG

    29.514,55
    +123,29 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    3.849,62
    -5,74 (-0,15%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – L’azione dei prezzi, il modello tecnico indicano che il rialzo potrebbe essere in diminuzione

James Hyerczyk
·3 minuto per la lettura

Giovedì i futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e sul benchmark internazionale Brent sono in calo, poiché i dati ottimistici sulle importazioni cinesi e i prelievi di greggio statunitensi sono stati compensati dall’aumento dei casi in Europa e dai nuovi blocchi in Cina. Un modello grafico potenzialmente ribassista sta anche limitando i guadagni e incoraggiando gli investitori a tagliare le loro posizioni rialziste, preparando il mercato per la sua prima correzione in settimane.

Alle 13:40 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di marzo vengono scambiati a $ 52,59, in calo di $ 0,37 o -0,70% e il petrolio greggio di marzo Brent è a $ 55,47, in calo di $ 0,59 o -1,05%.

Supporto tempestivo per le forti importazioni cinesi

A sostegno dei prezzi, le importazioni totali di greggio dalla Cina sono aumentate del 7,3% nel 2020 nonostante lo shock del coronavirus, con arrivi record nel secondo e terzo trimestre mentre le raffinerie hanno ampliato le operazioni e i prezzi bassi hanno incoraggiato lo stoccaggio, hanno mostrato i dati doganali.

Il governo degli Stati Uniti segnala un altro pareggio rialzista

Il mercato è anche sostenuto da un altro prelievo segnalato nelle scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti, sebbene le scorte di benzina e distillati siano aumentate mentre le raffinerie hanno aumentato la produzione al livello più alto da agosto, ha detto mercoledì l’Energy Information Administration.

Le scorte di greggio sono diminuite di 3,2 milioni di barili nella settimana fino all’8 gennaio a 482,2 milioni di barili, rispetto alle aspettative in un sondaggio Reuters per un calo di 2,3 milioni di barili. Le scorte di benzina degli Stati Uniti sono aumentate di 4,4 milioni di barili nella settimana a 245,5 milioni di barili, rispetto alle aspettative di un aumento di 2,7 milioni di barili. Le scorte di distillati sono aumentate di 4,8 milioni di barili nella settimana, contro le aspettative di un aumento di 2,7 milioni di barili.

Le corse del greggio di raffineria sono diminuite di 274.000 barili al giorno nell’ultima settimana, ha detto EIA. I tassi di utilizzo delle raffinerie sono aumentati di 1,3 punti percentuali nella settimana, portando l’utilizzo complessivo della raffinazione all’82% della capacità, il più alto da agosto.

Segnali ribassisti emergenti

Reuters ha riferito che la backwardation di sei mesi del Brent, per cui i contratti per la consegna successiva sono più economici, è scesa al livello più basso dal 5 gennaio, indicando che il sentimento rialzista si sta allentando.

Nel frattempo, la Cina, il secondo maggior consumatore di petrolio al mondo, ha registrato il più grande aumento giornaliero di nuovi casi di COVID-19 in oltre 10 mesi, poiché le infezioni in una provincia nord-orientale sono quasi triplicate.

Prospettive a breve termine

Una buona notizia è che le raffinerie stanno iniziando a incrementare la produzione di prodotti, tuttavia, la domanda di carburante rimane bassa, con la media di quattro settimane di prodotti a benzina forniti in calo dell’11% rispetto al periodo dell’anno precedente. I consumatori continuano a utilizzare meno carburante poiché limitano i loro movimenti a causa del coronavirus.

Inoltre, i produttori di petrolio affrontano una sfida senza precedenti nel bilanciare domanda e offerta poiché fattori tra cui il ritmo e la risposta ai vaccini COVID-19 offuscano le prospettive, ha affermato un funzionario dell’Agenzia internazionale per l’energia (IEA).

I mercati sono probabilmente in ritardo per una correzione, che potrebbe essere ciò che indica il modello grafico tecnico. Una pausa decente di 2-3 giorni allevierebbe parte della pressione al rialzo.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: