Italia markets open in 7 hours 51 minutes
  • Dow Jones

    30.960,00
    -36,98 (-0,12%)
     
  • Nasdaq

    13.635,99
    +92,93 (+0,69%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,2143
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    26.633,94
    +197,01 (+0,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    653,79
    -23,11 (-3,41%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • S&P 500

    3.855,36
    +13,89 (+0,36%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Ticchettio più alto poiché l’OPEC + considera il taglio della produzione, le tensioni in Iran

James Hyerczyk
·3 minuto per la lettura

Martedì i futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e di riferimento internazionale Brent sono in rialzo secondo i rapporti di un documento secondo cui il gruppo OPEC + sta studiando un possibile taglio della produzione a febbraio. Anche le crescenti tensioni sul sequestro da parte dell’Iran di una nave sudcoreana stanno sostenendo i prezzi.

Alle 10:03 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di febbraio vengono scambiati a $ 47,99, in rialzo di $ 0,37 o + 0,78% ei futures sul petrolio greggio Brent di marzo sono a $ 51,33, in rialzo di $ 0,25 o + 0,49%.

Entrambi i contratti future stanno cercando di recuperare le perdite di oltre l’1% di ieri che sono state alimentate quando l’OPEC + non è riuscita a raggiungere un accordo sulle modifiche alla produzione di petrolio di febbraio.

OPEC+ Studi Taglio dei risultati di febbraio tra le altre opzioni – Documento

Il gruppo di produttori di petrolio OPEC + sta studiando un taglio della produzione di 500.000 barili al giorno per febbraio e altri tre scenari che includono una produzione stabile o un aumento di 500.000 bpd, secondo un documento dell’OPEC del 4 gennaio e visto da Reuters.

Fonti dell’OPEC + hanno detto a Reuters che Russia e Kazakistan hanno sostenuto l’aumento della produzione di 0,5 milioni di barili al giorno mentre Iraq, Nigeria ed Emirati Arabi Uniti hanno suggerito di mantenere stabile la produzione.

Un documento interno dell’OPEC, visto martedì da Reuters e datato 4 gennaio, ha suggerito un taglio di 0,5 milioni di barili al giorno a febbraio come parte di diversi scenari considerati per il 2021.

I documenti affermano anche che il comitato ministeriale congiunto OPEC + ha evidenziato rischi ribassisti e “ha sottolineato che la reimplementazione delle misure di contenimento del COVID-19 nei continenti, compresi i blocchi completi, sta frenando il rimbalzo della domanda di petrolio nel 2021”.

Lunedì, il ministro saudita dell’Energia, il principe Abdulaziz bin Salman, ha affermato che l’OPEC + dovrebbe essere cauto, nonostante un contesto di mercato generalmente ottimista, poiché la domanda di combustibili è rimasta fragile e le varianti del coronavirus erano imprevedibili.

Tensioni ribollenti per il sequestro da parte dell’Iran di una nave sudcoreana

Le tensioni intorno al sequestro dell’Iran, membro dell’OPEC, di una nave sudcoreana sono continuate martedì, con l’Iran che ha affermato che il paese asiatico gli doveva 7 miliardi di dollari.

Un portavoce del governo iraniano martedì ha respinto le accuse secondo cui il sequestro da parte dell’Iran di una nave sudcoreana equivaleva a una presa di ostaggi, e ha detto che era la Corea del Sud a tenere “in ostaggio” 7 miliardi di dollari di fondi iraniani.

“Ci siamo abituati a tali accuse… ma se c’è una presa di ostaggi, è il governo coreano che detiene 7 miliardi di dollari che ci appartengono in ostaggio per motivi privi di fondamento”, ha detto il portavoce Ali Rabiei ai giornalisti in una conferenza stampa trasmessa in diretta online.

Previsioni giornaliere

I prezzi potrebbero salire se l’OPEC + decidesse di tagliare la produzione a febbraio, ma quanto in alto sarà determinato dall’entità del taglio, che potrebbe arrivare fino a 500.000 barili al giorno. Tuttavia, i guadagni potrebbero essere limitati da nuove preoccupazioni sulle restrizioni e sui blocchi relativi a COVID. L’invio del più grande segnale ribassista è stata l’Inghilterra che è entrata in un nuovo blocco lunedì mentre i suoi casi COVID-19 sono aumentati.

“La crescita della domanda a breve termine è in fase di stallo a causa della rinascita di COVID-19 in Nord America, Europa e Medio Oriente ed è probabilmente destinata a cali più profondi nei prossimi mesi”, ha affermato Fitch Solutions, aggiungendo che il Brent dovrebbe raggiungere la media $ 53 al barile quest’anno.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: