Italia markets close in 8 hours 23 minutes
  • FTSE MIB

    19.085,95
    -396,18 (-2,03%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,02
    -0,01 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    10.803,84
    +1.474,44 (+15,80%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,69
    +11,80 (+4,82%)
     
  • Oro

    1.919,70
    -9,80 (-0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,1846
    -0,0021 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.806,60
    +52,18 (+0,21%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.180,70
    -47,17 (-1,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,9023
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CHF

    1,0735
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5589
    +0,0009 (+0,06%)
     

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – L’impatto dei dati sulle importazioni dalla Cina non è sufficiente a compensare le preoccupazioni della domanda

James Hyerczyk
·3 minuti per la lettura

I futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e di riferimento internazionale Brent sono scambiati al rialzo poco dopo l’apertura regolare della sessione di martedì, poiché i dati robusti della Cina hanno compensato il ritorno dell’offerta in Norvegia, Golfo del Messico e Libia. La Cina, il principale importatore mondiale di petrolio greggio, ha assorbito 11,8 milioni di barili al giorno (bpd) di petrolio a settembre, in aumento del 5,5% da agosto e del 17,5% rispetto all’anno precedente, hanno mostrato i dati doganali.

Alle 13:14 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di dicembre vengono scambiati a $ 40,35, in rialzo di $ 0,62 o + 1,56% e il petrolio greggio di dicembre Brent è a $ 42,28, in rialzo di $ 0,56% o + 1,34%.

Domanda di petrolio dalla Cina

Le importazioni cinesi di petrolio greggio sono aumentate del 2,1% a settembre rispetto a un mese fa, quando alcuni carichi in ritardo hanno finalmente sdoganato dopo un mese di congestione del porto, mentre la capacità di stoccaggio a terra è stata ampliata.

La Cina ha assorbito 48,48 milioni di tonnellate di petrolio il mese scorso, secondo i dati dell’Amministrazione generale delle dogane martedì, equivalenti a 11,8 milioni di barili al giorno (bpd).

Ciò rispetto a 11,18 milioni di bpd in agosto e 10,04 milioni di bpd a settembre dello scorso anno, ma ancora al di sotto del livello record di 12,94 milioni di bpd importato a giugno.

Per i primi tre trimestri del 2020, la Cina ha importato un totale di 416 milioni di tonnellate di petrolio greggio, i dati hanno mostrato, o circa 11,08 milioni di barili al giorno, in crescita del 12,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Gli impianti di stoccaggio che detengono scorte di greggio nei principali porti cinesi sono stati quasi al completo in luglio e agosto a seguito di un acquisto a prezzi vantaggiosi a causa del crollo dei prezzi del petrolio ad aprile a causa della pandemia di coronavirus.

L’AIE respinge la ripresa della domanda di energia

L’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA) – che fornisce consulenza ai governi occidentali sulla politica energetica – ha affermato nel suo World Energy Outlook che nel suo scenario centrale un vaccino e una terapia potrebbero significare una ripresa dell’economia globale nel 2021 e una ripresa della domanda di energia entro il 2023.

Ma in uno “scenario di ripresa ritardata”, si afferma che la ripresa della domanda di energia è rimandata al 2025.

“L’era della crescita della domanda mondiale di petrolio finirà entro i prossimi 10 anni, ma in assenza di un grande cambiamento nelle politiche governative, non vedo un chiaro segno di un picco”, ha detto a Reuters il capo dell’AIE Fatih Birol.

Previsioni giornaliere

Probabilmente stiamo osservando una reazione istintiva ai dati provenienti dalla Cina, che probabilmente sarà di breve durata perché si prevede che l’offerta aumenterà e la domanda globale rimarrà debole.

Il movimento in Cina è un po ‘ingannevole. Poiché il paese ha acquistato così tanto petrolio quando era estremamente a buon mercato in aprile, le strutture di stoccaggio sono probabilmente vicine alla capacità e il paese non sarà probabilmente un acquirente aggressivo dopo settembre. In altre parole, ci aspettiamo che i suoi acquisti si stabilizzino entro la fine dell’anno.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: