Italia Markets close in 4 hrs 37 mins

Previsioni giornaliere fondamentali USD/JPY – Le decisioni sulla politica BOJ non riescono a spostare il cambio dollaro/yen; Rapporti degli Stati Uniti sul mercato

James Hyerczyk

Il Dollaro/Yen è scambiato piatto giovedì poco dopo che i politici della Bank of Japan hanno votato per lasciare invariata la politica monetaria. Le azioni sono state per lo più basse in Asia e sono scambiate stabilmente in Europa e negli Stati Uniti, indicando un inizio neutrale delle negoziazioni giornaliere. I rendimenti dei Treasury statunitensi sono leggermente più alti, il che suggerisce che non c’è nemmeno una grande domanda di beni rifugio. Il volume è basso e potrebbe addirittura diminuire ulteriormente nelle prossime due settimane mentre ci dirigiamo verso le festività natalizie.

Alle 07:43 GMT, l’ USD/JPY è scambiato a 109,562, in calo dello 0,018 o -0,02%.

BOJ mantiene costante la politica, offre una vista triste sull’output

La Banca del Giappone ha mantenuto stabile la politica monetaria giovedì e ha mantenuto la sua visione ottimista sull’economia, suggerendo che i politici non hanno fretta di aumentare lo stimolo anche se i rischi globali minacciano una già fragile ripresa.

Ma i politici delle banche centrali hanno offerto una visione più cupa della produzione industriale rispetto alla precedente revisione dei tassi in ottobre, un cenno al crescente ricaduta dall’indebolimento della domanda globale e dalla guerra commerciale USA-Cina.

La BOJ ha dichiarato: “È probabile che l’economia giapponese continui su una tendenza in espansione moderata, poiché si prevede che l’impatto del rallentamento delle economie d’oltremare sulla domanda interna sia limitato, anche se è probabile che l’economia continui a essere influenzata dal rallentamento del per ora.”

Inoltre, la BOJ ha votato 7-2 per mantenere i tassi di interesse a breve a meno lo 0,1% e i tassi a lungo termine a circa lo 0%.

Critica della politica sui tassi negativi di BOJ

Koichi Hamada, un consulente economico chiave del Primo Ministro Shinzo Abe, ha anche criticato la politica negativa della BOJ e ha messo in guardia dal ridurre i costi del prestito a un tasso di “inversione”, o un livello che potrebbe danneggiare più che bene danneggiando le capacità delle istituzioni finanziarie prestare.

“I tassi di interesse negativi hanno danneggiato, in particolare la salute delle istituzioni finanziarie più piccole, quindi la BOJ deve cercare di evitare una situazione in cui i tassi di interesse raggiungano un livello considerato come un tasso di inversione”, ha detto a Reuters all’inizio di questa settimana.

Previsioni giornaliere

I dati economici statunitensi più forti del previsto all’inizio di questa settimana fanno pensare agli investitori che è improbabile che la Fed aumenti i tassi nel breve termine. Ciò ha contribuito a far aumentare i rendimenti del Tesoro USA, sostenendo mercoledì l’USD/JPY.

Giovedì, gli investitori avranno l’opportunità di reagire ai dati economici statunitensi che includono l’indice di produzione della Fed di Philly, i reclami di disoccupazione settimanali, l’indice leader del Board della conferenza e le vendite di abitazioni esistenti.

Numeri migliori del previsto potrebbero continuare a esercitare pressioni al rialzo sull’USD/JPY. Gli acquirenti aggressivi potrebbero tentare di innescare un breakout rispetto al massimo del 30 maggio a 109,930, ma il volume debole potrebbe semplicemente mantenere il Dollaro/Yen per lo più limitato fino all’inizio del prossimo anno.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: