Italia Markets open in 6 hrs 45 mins

Previsioni giornaliere fondamentali USD/JPY – La BOJ vuole che la politica fiscale svolga un ruolo più importante nella lotta ai rischi economici

James Hyerczyk

Il Dollaro/Yen viene negoziato piatto su un volume estremamente basso poiché la maggior parte degli operatori è scesa a margine prima delle vacanze di Natale di mercoledì. I mercati Forex sono aperti in Giappone, ma chiusi in Europa, Nuova Zelanda, Australia e Stati Uniti.

Martedì c’è un solo rapporto dagli Stati Uniti. Secondo la CNBC, la Federal Reserve Bank di Richmond pubblicherà il suo sondaggio mensile sulle attività commerciali alle 15:00 GMT. Il sondaggio mostra lo stato delle attività manifatturiere tra cui spedizioni, nuovi ordini e occupazione nel settore.

Il settore manifatturiero si è ammorbidito a novembre, appesantito da letture negative per spedizioni e nuovi ordini, il sondaggio ha mostrato il mese scorso. Anche le ditte manifatturiere hanno riportato un calo degli arretrati di ordini, ma erano ottimisti sul fatto che le condizioni sarebbero migliorate nei prossimi mesi, ha affermato Richmond nel suo ultimo sondaggio.

Alle 08:07 GMT, l’ USD/JPY è scambiato a 109,381, in rialzo dello 0,001 o 0,00%.

La recente azione sui prezzi è stata guidata dai mercati azionari e obbligazionari statunitensi. Entrambi chiudono alle 18:00 GMT e alle 19:00, rispettivamente.

BOJ ha discusso di politiche monetarie e fiscali mescolate all’aumentare del costo delle tariffe ultra basse

Martedì Reuters ha riferito che alcuni membri del consiglio di amministrazione della Banca del Giappone hanno affermato che la banca centrale deve collaborare attentamente con il governo per far fronte alla prossima recessione economica, come indicato da verbali della revisione dei tassi della BOJ di ottobre.

Il consiglio di amministrazione di nove membri ha anche discusso dei demeriti del prolungato allentamento monetario, con un avvertimento che gli assicuratori sulla vita potrebbero avere difficoltà a soddisfare le disposizioni garantite agli assicurati se gli attuali tassi di interesse ultra bassi persistono, mostrano i verbali.

Le deliberazioni evidenziano l’opinione crescente all’interno della BOJ secondo la quale la politica fiscale potrebbe dover svolgere un ruolo maggiore nella lotta ai rischi per l’economia, dati i costi crescenti e il calo del rendimento dell’allentamento monetario.

“La BOJ dovrebbe prepararsi alla prossima recessione economica tra gli scenari di rischio. Nel fare ciò, è importante non solo intraprendere azioni di politica monetaria, ma rafforzare la cooperazione con il governo ”, ad esempio attraverso la politica fiscale, secondo i verbali citati da alcuni membri del consiglio durante la riunione di ottobre.

Alla revisione dei tassi del 30-31 ottobre, la BOJ ha mantenuto la politica stabile ma ha dato il segnale più forte fino ad oggi che potrebbe tagliare i tassi di interesse nel prossimo futuro, sottolineando la sua preoccupazione che i rischi all’estero potrebbero far deragliare una fragile ripresa economica.

Il consiglio di nove membri è diviso tra coloro che vedono spazio per aumentare lo stimolo per far esplodere l’inflazione, e quelli che sono più preoccupati per i demeriti della politica ultra facile della BOJ.

“Mentre la solidità degli istituti finanziari è stata assicurata per il momento, gli effetti collaterali cumulativi di bassi tassi di interesse prolungati hanno garantito la vigilanza”, sono stati citati alcuni membri del consiglio alla revisione dei tassi di ottobre.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: