Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali USD/JPY – La BOJ manterrà la politica stabile, ma il governatore Kuroda non esiterà a facilitare

James Hyerczyk

Pur non guidando necessariamente l’azione dei prezzi nel Dollaro/Yen, negli ultimi due giorni sono arrivate alcune notizie dal Giappone in vista della politica monetaria della Banca del Giappone della prossima settimana e delle decisioni sui tassi di interesse. La maggior parte dell’azione dei prezzi recentemente nella coppia Forex è stata fornita dalla propensione degli investitori al rischio.

Alle 10:00 GMT, l’ USD/JPY viene scambiato a 110,000, in rialzo dello 0,092 o + 0,08%.

La BOJ taglia la visione economica su tre regioni, resta cautamente ottimista

Mercoledì la Banca del Giappone ha tagliato la sua valutazione economica per tre delle nove regioni del paese, ma è rimasta cautamente ottimista sul fatto che la domanda interna potesse contribuire a compensare un rallentamento delle esportazioni e della produzione.

Tutte le regioni hanno mantenuto invariata la valutazione dei consumi privati, nonostante le fluttuazioni dei modelli di spesa intorno all’aumento delle imposte sulle vendite del 1° ottobre, probabilmente a sostegno dell’ottimistica visione della BOJ secondo cui la solida domanda compenserà i venti esterni.

È probabile che l’ottimismo della BOJ gli consenta di giustificare il mantenimento costante della politica monetaria.

“Tutte e nove le regioni hanno riferito che le loro economie erano in espansione o in ripresa”, ha affermato la Banca Centrale nel rapporto regionale. “La domanda interna è proseguita su una tendenza al rialzo, con un ciclo virtuoso dal reddito alla spesa operante sia nelle imprese che nelle famiglie”.

I declassamenti per la regione settentrionale di Hokuriku, la regione centrale di Tokai, sede della Toyota Motor Corp. e l’area occidentale di Chugoku, sono dovuti a deboli esportazioni e produzione causate dal rallentamento globale, che ha rallentato il loro tasso di espansione.

Kuroda di BOJ afferma che non sarà necessario esitare ulteriormente se necessario

Mercoledì scorso, il governatore Haruhiko Kuroda ha sostenuto che la BOJ vedrà una crescita moderata dell’economia giapponese nonostante le esportazioni e la produzione deboli, colpite dal rallentamento globale e dalle catastrofi naturali interne.

Kuroda lasciò cadere alcuni indizi su quali passi avrebbe potuto fare la banca centrale, mentre ripeteva la sua prontezza per allentare ulteriormente, se necessario, per raggiungere l’obiettivo di inflazione.

Kuroda ha anche affermato che l’inflazione al consumo, che si aggira intorno allo 0,5%, accelererebbe verso il 2%, anche se per il momento potrebbe essere influenzata dalla caduta dei prezzi del petrolio.

“Adatteremo la politica secondo necessità per mantenere lo slancio verso il nostro obiettivo di stabilità dei prezzi mentre esaminiamo i rischi”, ha affermato. “Non esiteremo a prendere ulteriori misure di allentamento se i rischi aumentano in misura tale da ridurre lo slancio verso l’obiettivo di prezzo.”

La BOJ mantiene costante la politica, aumenta le prospettive di crescita come sottotitolo per i rischi

Giovedì, Reuters ha riferito che la Banca del Giappone dovrebbe mantenere stabile la politica monetaria la prossima settimana e dare una spinta alle sue previsioni di crescita economica, poiché l’accordo commerciale USA-Cina e la riduzione delle tensioni in Medio Oriente riducono la pressione sulla banca centrale per ulteriori stimoli.

Ma il governatore della BOJ Haruhiko Kuroda probabilmente esprimerà la sua determinazione a mantenere la politica monetaria estremamente libera mentre l’economia continua a risentire della guerra commerciale e dell’aumento delle tasse sulle vendite di ottobre.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: