Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali USD/JPY – Più ottimisti per gli scambi commerciali rispetto ai pessimisti che supportano il dollaro/yen

James Hyerczyk

Se gli investitori sono nervosi per la mancanza di prove concrete che gli Stati Uniti e la Cina stiano facendo progressi verso un accordo commerciale, non si presenteranno sui mercati finanziari all’inizio di mercoledì. I future sui mercati azionari statunitensi vengono scambiati a nuovi massimi record, i rendimenti dei titoli del Tesoro sono in aumento e il Dollaro/Yen è in aumento.

Alle 10:28 GMT, l’ USD/JPY è scambiato a 109,151, in rialzo di 0,085 o + 0,08%.

Se fossero evidenti problemi o rischi, gli operatori trasferirebbero già denaro nello yen giapponese per protezione. Non stiamo dicendo che non ci siano preoccupazioni. Potrebbe esserci, ma l’azione dei prezzi di oggi suggerisce che non sono abbastanza forti da far deragliare il sentimento degli investitori rialzista.

Gli ottimisti si aggrappano ai commenti positivi di Pechino e Washington. I pessimisti sono analisti che citano i precedenti fallimenti nei colloqui commerciali come ragioni per ritenere che i due centri economici siano ancora troppo distanti su questioni importanti per raggiungere un accordo commerciale nel breve termine.

Il Ministero del Commercio cinese ha detto martedì che i negoziatori di Washington e Pechino hanno tenuto un’altra telefonata per discutere su come “risolvere i problemi fondamentali”.

Trump ha proseguito affermando che gli Stati Uniti e la Cina sono in “crisi finale” nel raggiungere un accordo commerciale.

Data la recente azione sui prezzi in dollari / yen, la maggior parte degli investitori si schiera probabilmente con Tai Hui, capo stratega del mercato asiatico presso JP Morgan Asset Management.

Hui ha detto a “Squawk Box” della CNBC mercoledì, “Penso che l’accordo commerciale sia sempre più probabile… commenti del presidente Trump”.

“Entrambe le parti hanno incentivi per superare almeno questa fase uno”, ha detto Hui. “Penso che andare avanti con la seconda fase, la terza fase, sarà sempre più difficile, ma dato il punto in cui ci troviamo nel ciclo macro, penso che anche gli Stati Uniti avranno un forte incentivo a non intensificare ulteriormente questa tensione”.

Gli investitori preoccupati pensano più come Robert Carnell, capo economista e responsabile della ricerca per l’Asia del Pacifico presso ING. Ha scritto in una nota che i mercati “sembrano essere attratti” da commenti come quelli di Trump.

“Il fatto che abbiamo ascoltato questi commenti positivi così spesso ma stiamo ancora aspettando un accordo potrebbe essere interpretato nel senso che permangono ancora problemi significativi”, ha affermato Carnell. “Questo potrebbe essere molto significativo.

In questo momento, la forza dell’USD/JPY indica che ci sono più ottimisti che pessimisti.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: