Italia markets open in 6 minutes
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,20 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,50 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.240,06
    -8,75 (-0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,1719
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    37.592,14
    +1.369,77 (+3,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.099,01
    -4,05 (-0,37%)
     
  • HANG SENG

    24.249,94
    +57,78 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     

Previsioni Oro: il Passo Indietro del Dato IPC Porta il Prezzo sopra 1.800 $

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’Oro è aumentato durante la notte a seguito di un’inflazione più debole del previsto negli Stati Uniti. I prezzi al consumo di base (la metrica preferita dalla Fed che esclude i prezzi volatili di cibo ed energia) sono aumentati del 4,0% su base annua. Secondo un sondaggio di Bloomberg, questo era dello 0,2% al di sotto delle aspettative degli analisti. Inoltre, il nuovo dato dell’IPC di agosto ha mostrato un rallentamento della crescita dei prezzi rispetto al 4,3% di luglio.

Un calo dei rendimenti dei Treasury ha fornito copertura per l’aumento del prezzo della commodity. I mercati sembrano aver interpretato l’allentamento delle pressioni inflazionistiche come un segnale che la Federal Reserve potrebbe rimandare il tapering nei prossimi mesi e continuare la sua politica monetaria ultra-accomodante; entrambe le cose promuovono l’acquisto di titoli di stato. Il rendimento obbligazionario a 10 anni è sceso di 4,4 punti base. Si ricorda che rendimenti più bassi agevolano le previsioni rialziste dell’Oro.

Previsioni Oro: cosa ci si aspetta nel medio termine?

Il rendimento dei titoli indicizzati all’inflazione (TIPS) a 10 anni è sceso durante la notte dopo la pubblicazione dei dati IPC. Denominati anche rendimenti reali, tengono altamente conto dell’inflazione e sono altamente correlati ai prezzi dell’Oro.

Nel complesso, i rialzisti dell’Oro dovrebbero essere cauti, dato che il livello di inflazione rimane ben al di sopra dell’obiettivo medio del 2% della FED. L’allentamento della pressione al rialzo sulla crescita sicuramente aiuta la narrativa sulla visione della FED dell’inflazione transitoria. I mercati potrebbero aver reagito in modo eccessivo alle scommesse sulla decisione della Federal Reserve di posticipare il tapering. Una volta che la Banca Centrale Statunitense inizierà a ridurre i suoi acquisti di asset, la ridotta domanda di obbligazioni è quasi certa di esercitare una forza al rialzo sui rendimenti, che di conseguenza diventerebbe di cattivo auspicio per le previsioni rialziste dell’Oro.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Oro

La commodity nella giornata di ieri è riuscita a chiudere al di sopra di 1.800 $ e da questo supporto potrebbe partire l’ennesimo movimento rialzista con l’unico obiettivo la resistenza 1.830 $.

Come sostenuto negli articoli precedenti, la conferma della ripresa della tendenza rialzista di medio/lungo termine vi sarà solamente con una chiusura settimanale superiore alla resistenza a 1.830 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli