Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.337,66
    -152,41 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    11.453,67
    +35,51 (+0,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.402,84
    -508,36 (-1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,0603
    +0,0138 (+1,31%)
     
  • BTC-EUR

    28.465,90
    +806,29 (+2,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    670,92
    +18,68 (+2,86%)
     
  • HANG SENG

    20.120,68
    -523,62 (-2,54%)
     
  • S&P 500

    3.915,50
    -8,18 (-0,21%)
     

Previsioni Petrolio WTI: deciso Passo Indietro per il Greggio

·2 minuto per la lettura

Il prezzo del Petrolio WTI sta cedendo quasi il 4% questa settimana dopo una buona performance in quella precedente dove ha guadagnato l’8,84%, poiché il Fondo Monetario Internazionale (l’FMI) ha ridotto le previsioni di crescita globale per il 2022 dal 4,4% al 3,6%. Nell’ultima intervista per Bloomberg, il capo economista del FMI Pierre-Olivier Gourinchas ha discusso sulla logica della recente riduzione delle prospettive di crescita mondiale: il fattore dominante è ovviamente l’impatto della guerra in Ucraina sulla produzione globale mentre al secondo posto figura l’attuazione da parte della Cina della propria politica sui 0 casi Covid-19 con i relativi lockdown a Shanghai, il cuore finanziario del paese.

Considerando la previsioni dove l’attuale guerra possa ridurre ancor di più i risultati della crescita globale, è molto probabile che questo possa, sotto un certo punto di vista, sostenere il prezzo del WTI soprattutto perché l’offerta russa di greggio è soffocata dalle sanzioni.

Il Petrolio WTI sostenuto dal lockdown cinese

È noto che la Cina sia il più grande importatore di petrolio a livello globale e i recenti lockdown sta smorzando la domanda di greggio nel paese. La Peoples Bank of China (PBOC) sta cercando al momento di realizzare ulteriori misure di stimolo alla domanda, ma il mercato ora sta considerando inutili questi sforzi.

Inoltre, bisogna considerare che le recenti prospettive di inflazione per i mercati sviluppati sono molto allarmanti, soprattutto negli Stati Uniti, e stanno fortemente impattando sull’attuale prezzo del Petrolio WTI. Difatti, uno dei più influenti funzionari della FED, il presidente della Federal Reserve Bank di St. Louis James Bullard, ha rafforzato la propria tesi da falco aprendo quindi la possibilità di un aumento addirittura di 75 punti base (+0,75%) in uno dei prossimi incontri del FOMC.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Petrolio WTI

Al momento della scrittura il prezzo del WTI quota 103,86 $ al barile.

Balza subito all’occhio una caratteristica simile nell’ultimo movimento ribassista iniziato a marzo: vi sono dei massimi e dei minimi decrescenti e questo porta alla tesi che la tendenza di medio termine sia più ribassista che mai.

Da un punto di vista tecnico, ciò potrebbe indicare un mercato con poca condizione rialzista e che quindi si concentra su un accelerazione al ribasso nelle prossime sedute con due potenziali obiettivi di breve/medio termine, il primo a 100 $ e il secondo a 95,83 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli