Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.336,67
    +27,16 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    12.779,91
    -74,89 (-0,58%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0323
    +0,0021 (+0,21%)
     
  • BTC-EUR

    23.443,19
    +206,87 (+0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    573,13
    -1,61 (-0,28%)
     
  • HANG SENG

    20.082,43
    +471,59 (+2,40%)
     
  • S&P 500

    4.207,27
    -2,97 (-0,07%)
     

Previsioni Petrolio WTI: il Greggio Rimbalza sui 93 $ mentre i Colloqui Biden-Arabia Portano Novità

Il prezzo del Petrolio WTI sta prolungando la chiusura positiva di venerdì nonostante la visita del presidente degli Stati Uniti Joe Biden in Arabia Saudita è riuscita a fornire i primi risultati. Il viaggio mirava a chiedere ai sauditi di aumentare la produzione di Petrolio allentando così le pressioni inflazionistiche. La risposta dei sauditi e degli altri funzionari chiave è stata accolta in maniera positiva, i quali hanno dato l’ok all’aumento del 50% della produzione di petrolio nonostante la precedente programmazione e aumenti della produzione secondo l’OPEC+.

Detto ciò, la prossima riunione dell’OPEC+ del 3 agosto 2022 potrebbe vedere quindi una netta revisione delle prospettive di produzione, considerando che questi passaggi aiuteranno non poco a stabilizzare i mercati.

Aggiornamento Nord Stream e dei dati COT Petrolio WTI

Giovedì 21 è l’ultimo giorno della manutenzione ordinaria del gasdotto Nord Stream 1, e se la Russia non riaprirà il gasdotto come previsto, probabilmente si assisterà ad un aumento dei prezzi dell’energia nonostante le preoccupazioni del mercato e la crisi energetica globale stanno già alimentando questi timori. Paradossalmente l’incertezza politica è per ora positiva per il Petrolio WTI, ma i timori dal lato della domanda a causa delle recenti chiusure in Cina causa Covid, i dubbi sulla recessione globale e un dollaro americano forte stanno tenendo sotto controllo il WTI. E non solo grazie a queste vicende.

Il consueto report settimanale Commitments of Traders (COT) della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) che fornisce un’analisi dettagliata delle posizioni nette degli istituzionali sui mercati dei futures, hanno riportato per la terza settimana consecutiva una netta diminuzione delle posizioni a favore del WTI. Difatti, si riporta una diminuzione delle posizioni del 4,3%, passando da 280,5K a 268,3K.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Petrolio WTI

Al momento della scrittura il prezzo del WTI quota 100,04 $, in rialzo di oltre il 2%. L’attuale ritracciamento è in vigore a causa delle forti vendite del dollaro americano, nella quale gli investitori stanno perdendo interesse a causa della diminuzione delle aspettative inflazionistiche. E questo nel breve/medio termine porterebbe ad una diminuzione del prezzo del WTI, il quale però dovrebbe prima superare il duro livello annuale 94,31 $.

Alla conferma della chiusura settimanale sotto 94,31 $, il Petrolio WTI si dirigerà ancora più fortemente al ribasso con il solo intento di raggiungere nel più breve tempo possibile il livello annuale 84,07 $, il primo obiettivo di medio termine, tuttavia, non è da prendere sottogamba un possibile tentativo di raggiungere il livello annuale 70,61 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli