Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.803,80
    -135,08 (-0,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Previsioni Petrolio WTI: la Commodity Mostra i Muscoli e Vede Vicino i 115 $

Il prezzo del Petrolio WTI continua a salire dopo la mossa dell’Unione Europea di pensare di vietare il petrolio russo (embargo). Tuttavia, i 27 paesi membri dell’UE ancora non si sono accordati all’unanimità sulla proposta, ma la maggioranza sembra essere favorevole alla mossa. Questo segue i precedenti mesi di tentativi dell’Europa per reperire mezzi alternativi per sopperire all’embargo. Dopo questa mossa il prezzo del WTI è arrivato ad apprezzarsi di oltre il 5% in questa settimana.

Il presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha recentemente dichiarato che il divieto proposto riguarderebbe tutte le importazioni, anche i prodotti raffinati, sia dalle rotte marittime che da quelle terresti (gli oleodotti). Comunque, si fa notare che questo divieto totale di importazione è stato visto però come una posizione quasi insostenibile solo qualche mesi fa. Tuttavia, è probabile che il divieto, nella sua forma finale, avrà un approccio graduale, e queste implicazioni porteranno ad un rafforzamento del momentum attuale rialzista del Petrolio WTI.

Calano le scorte negli Stati Uniti

Altro driver rialzista è il forte calo dello stoccaggio di prodotti diesel negli Stati Uniti, che ha spinto il prezzo finale ad un livello record. L’EIA (Energy Information Administration) ha riportato un calo di 2,3 milioni di barili, spingendo i livelli delle scorte di oltre il 22% al di sotto della media degli ultimi 5 anni.

E questo potrebbe spingere i costi di spedizione al rialzo nel breve termine, e potenzialmente potrebbe portare ad un aumento del livello di inflazione.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Petrolio WTI

Oltre al deciso recente break-out rialzista, il WTI ora è al duro esame di consolidare la propria posizione sopra i 110 $, senza dimenticare anche il target intermedio 106.83 $.

Una chiusura settimanale al di sopra dei menzionati livelli porterebbe il Petrolio WTI a cercare di estendere i guadagni e puntare dritto verso il target intermedio 114,85 $ e il livello chiave 115 $. In alternativa, un pull-back potrebbe spingere il WTI a ritestare il supporto rappresentato del livello 95,83 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli