Italia markets close in 7 hours 42 minutes
  • FTSE MIB

    25.422,84
    +71,24 (+0,28%)
     
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • Petrolio

    71,38
    +0,12 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    32.453,60
    -1.539,57 (-4,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    936,03
    -24,86 (-2,59%)
     
  • Oro

    1.812,40
    -9,80 (-0,54%)
     
  • EUR/USD

    1,1885
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    26.133,75
    -102,05 (-0,39%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.114,88
    -1,74 (-0,04%)
     
  • EUR/GBP

    0,8537
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0748
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4857
    +0,0015 (+0,10%)
     

Previsioni prezzo del petrolio: Aumento della produzione OPEC+

·4 minuto per la lettura

I futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e di riferimento internazionale Brent sono scambiati in rialzo mercoledì nonostante un rapporto che afferma che l’OPEC+ aumenterà la produzione. Inoltre, i commercianti rialzisti non sembrano essere scossi dalla minaccia di nuovo petrolio dall’Iran che colpisce il mercato aperto e una ripresa dei casi di COVID-19.

Alle 12:56 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di settembre vengono scambiati a $ 73,20, in rialzo di $ 0,89 o +1,23% e i futures sul petrolio greggio Brent di settembre sono a $ 75,14, in rialzo di $ 0,86 o +1,16%.

In altre notizie, il mercato del petrolio greggio è supportato anche dal rapporto settimanale sugli inventari dell’American Petroleum Institute (API) di martedì che ha mostrato che le scorte di greggio statunitensi sono diminuite la scorsa settimana.

L’API ha affermato che le scorte di greggio negli Stati Uniti sono diminuite di 8,2 milioni di barili. Le scorte di benzina sono aumentate di 2,4 milioni di barili e le scorte di distillati sono aumentate di 428.000 barili.

Alle 14:30 GMT, il rapporto settimanale sugli inventari dell’Energy Information Administration (EIA) dovrebbe mostrare un prelievo di petrolio greggio di 4,2 milioni di barili.

L’OPEC aumenterà la produzione per mantenere i prezzi del petrolio accessibili

L’OPEC procederà con un aumento della produzione per mantenere i prezzi del petrolio a un livello che i clienti possono permettersi, ha detto mercoledì il capo dell’NNPC della Nigeria e rappresentante nazionale presso l’OPEC Mele Kyari, secondo Reuters.

“L’unico modo per abbassare il prezzo è l’aumento della produzione, per aumentare l’offerta”, ha detto Kyari durante un’intervista sul canale di notizie locale Arise TV. “E questo è ciò che accadrà. L’OPEC sta per intervenire”.

L’OPEC+ sta restituendo 2,1 milioni di barili al giorno (bpd) sul mercato da maggio a luglio come parte di un piano per allentare gradualmente i limiti record della produzione di petrolio dello scorso anno. Il gruppo si riunirà giovedì e fonti hanno detto a Reuters che sta discutendo un ulteriore allentamento dei tagli alla produzione, ma non hanno ancora deciso il volume esatto da riportare.

Il petrolio sostiene il rally a sorpresa nonostante l’Iran, minaccia della terza ondata di COVID-19

Secondo Reuters, 44 analisti hanno intervistato questo mese i prezzi del Brent di riferimento per una media di circa 67,48 dollari al barile quest’anno, in aumento rispetto al consenso di 64,79 dollari di maggio.

Inoltre, quest’anno la domanda di petrolio è cresciuta di 5-7 milioni di barili al giorno (bpd).

“La gamma al rialzo del petrolio sarà limitata dalla capacità dell’OPEC di riportare l’offerta per far fronte a movimenti al rialzo imprevisti della domanda e dei prezzi”, ha detto a Reuters John Paisie, presidente di Stratas Advisors.

Paisie prevede che il Brent avrà una media di circa 75 dollari al barile nel terzo trimestre e 78,50 dollari nel 2022, aggiungendo: “Una ragione per cui pensiamo che l’aumento dei prezzi del petrolio sarà più moderato è la forza del dollaro USA”.

Goldman Sachs è stata più ottimista, visto che il Brent ha raggiunto una media di 80 dollari al barile nel terzo trimestre “con potenziali picchi ben al di sopra”, con il mercato globale che ha dovuto affrontare “i suoi deficit più profondi dalla scorsa estate”.

Previsioni giornaliere

Il rally di oggi è controintuitivo con l’OPEC+ che dovrebbe aumentare la produzione alla riunione del 1° luglio. I trader rialzisti si stanno anche scrollando di dosso un picco di casi di COVID-19, che potrebbe minare la ripresa della domanda.

Il rapporto EIA di oggi dovrebbe mostrare un altro calo, quindi un mancato rialzo potrebbe generare alcune prese di profitto. Un aumento delle scorte di benzina più grande del previsto potrebbe anche incoraggiare i trader rialzisti a tagliare le posizioni lunghe.

Non ci aspettiamo un grande cambiamento di tendenza, ma una correzione a breve termine potrebbe aiutare ad alleviare parte della pressione al rialzo. Finché l’OPEC+ controllerà l’offerta, il mercato dovrebbe rimanere sostenuto.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli