Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.384,24
    -1.265,39 (-6,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8622
    +0,0015 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0003
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Previsioni Prezzo Oro: con la Debolezza del Dollaro Americano la Commodity Cerca di Risalire

Forte rialzo nelle ultime 48 ore del prezzo dell’Oro, estendendo i guadagni a partire da mercoledì a seguito dalla decisione dei tassi da parte della Federal Reserve. La commodity ha visto l’aumento della propria quotazione nel momento in cui i rendimenti del dollaro USA e del Tesoro a 10 anni (asset correlato inversamente con l’Oro) si sono indeboliti a partire della sessione di negoziazione di giovedì.

Da menzionare il crollo dell’1% dell’indice del dollaro americano (indice DXY) nella giornata di ieri, giovedì 16 giugno. Monitorando la questione in maniera più attenta, questo crollo rivela che i mercati hanno ridotto le proprie aspettative di aumento dei tassi della Federal Reserve in un anno.

Previsioni Prezzo Oro: i dati macroeconomici non aiutano

In questi giorni i dati macroeconomici degli Stati Uniti sono stati piuttosto deludenti. Nella giornata di ieri i dati più rilevanti riguardano l’edilizia con i nuovi cantieri residenziali e i permessi che hanno mostrato un passo indietro rispetto le previsioni, guadagnando 1,55 e 1,69 milioni a maggio contro rispettivamente 1,69 e 1,77 milioni previsti. Anche le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione hanno subito un passo indietro, arrivando a 229.000 contro un previsto 217.000 unità.

Invece, nella giornata odierna non ci sono dati rilevanti.

Oltre alla riunione della Banca del Giappone, si evidenzia il dato sulla produzione industriale statunitense prevista per le 15:15. Ci si attende un indebolimento attestandosi allo 0,4% rispetto all’1,1% precedente. Un dato più debole del previsto potrebbe portare ad un aggravamento dei problemi economici, e il prezzo dell’Oro potrebbe guadagnare se il mercato iniziasse a finire di scontare un ulteriore aumento dei tassi di interesse USA.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Oro

Al momento della scrittura il prezzo dell’Oro quota 1.846,34 $, in ribasso settimanale dello 0,56% ma in netta ripresa dai minimi della settimana a 1.805,31 $.

La commodity rimane in una fase di lateralità da ben 4 settimane e al momento sembra che non ci siano le condizioni per capire la futura direzionalità. Come input ribassista permane la trendline dinamica ribassista formatasi dagli inizi di marzo, settimana che ha portato il prezzo dell’Oro a superare i 2.000 $. Tuttavia, occorre considerare un input rialzista rappresentato dalla falsa rottura del target intermedio 1.830 $ che potrebbe portare l’Oro a ritestare il successivo target intermedio (obiettivo di breve/medio termine) a 1.900 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli