Italia markets open in 8 hours 42 minutes
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0056 (-0,47%)
     
  • BTC-EUR

    40.480,07
    -689,96 (-1,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.209,85
    -23,43 (-1,90%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     

Previsioni Prezzo Oro: Consolidamento Prima del Target di 1850$

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’oro, similmente alle altre commodities, ha potuto sperimentare un lieve rialzo a causa del calo del dollaro statunitense, portandosi stabilmente sopra i 1800 dollari l’oncia e avviando quello che pare un tentativo di stabilizzazione sopra questo valore, prima del raggiungimento dei 1850 dollari l’oncia.

Stamattina, alle ore 8:10, il prezzo dell’oro si trova a quota 1817 dollari l’oncia, in lieve rialzo rispetto all’ultima chiusura.

Previsioni settimanali sul prezzo dell’oro

La fase di consolidamento attuale per il prezzo dell’oro potrebbe tradursi ben presto in un’accelerazione del trend rialzista, oppure al contrario in un periodo di stagnazione tra i 1800 e i 1850 dollari l’oncia, come accaduto nella prima metà di Maggio e per gran parte del mese di Giugno 2021.

Se l’oro non dovesse muoversi particolarmente nel corso di questa settimana, allora la seconda ipotesi potrebbe farsi più concreta. Un più rapido avvicinamento ai 1850 dollari l’oncia indicherebbe invece la possibilità di un rally anche fino ai 1900 dollari, principale resistenza di breve termine.

Lo scenario ribassista contempla invece innanzitutto un calo sotto i 1800 dollari l’oncia per ritornare verso i 1750 dollari e poi ancora fino all’area di supporto critica tra i 1680 e i 1700 dollari.

Il Calendario Economico della Settimana

Stamattina giungerà l’aggiornamento del tasso di disoccupazione dalla Germania, mentre in Francia si conoscerà il tasso di inflazione e la variazione del PIL a livello trimestrale; quest’ultimo dato sarà rivelato anche per l’economia italiana.

La giornata procede poi con il tasso d’inflazione dell’Eurozona e in Italia e con l’aggiornamento sulle scorte di petrolio greggio da parte dell’API statunitense.

Domani attenzione alle vendite al dettaglio tedesche e ai dati PMI manifatturieri, forniti da IHS Markit, per l’Italia, la Francia, la Germania e l’intera Eurozona, oltre al tasso di disoccupazione in Italia e in UE.

Nella sessione statunitense si conosceranno anche gli aggiornamenti sul PMI manifatturiero e le scorte di petrolio greggio secondo l’EIA.

Invece, giovedì la giornata sarà meno ricca di dati di rilievo per l’Eurozona. Dagli USA giungeranno però l’aggiornamento sulla bilancia commerciale e quello sulle richieste di sussidi di disoccupazione, a cui seguiranno infine gli ordini industriali.

Venerdì la settimana volge al termine con i dati PMI sui servizi in Italia, Francia, Germania e con le vendite al dettaglio nell’Eurozona. Dagli USA, si attenderanno invece gli aggiornamenti sul tasso di disoccupazione.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli