Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.380,98
    -1.250,93 (-6,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8622
    +0,0015 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0003
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Previsioni Prezzo Oro e Argento: Correzione Sotto i Supporti

Il prezzo dell’oro e dell’argento, i due metalli preziosi più importanti tra le commodities, si mantengono in lieve ritracciamento, dopo alcuni tentativi falliti di consolidamento. In particolare, l’oro è scivolato sotto un livello critico di 1850 dollari l’oncia, mentre l’argento non è riuscito a mantenere i 22 dollari.

Per la settimana che volge al termine domani, entrambe le commodities vivranno probabilmente una fase di lateralità, ma non si può escludere nemmeno un più ampio ribasso in grado di riportare l’oro verso i 1800 dollari e l’argento intorno ai 21 dollari.

Precisamente, oggi al momento della scrittura il prezzo dell’oro segna 1846 dollari l’oncia, mentre l’argento viene scambiato a 21,85 dollari.

Previsioni sul prezzo dell’oro

Il prezzo dell’oro viene scambiato sotto i 1850 dollari l’oncia e potrebbe proseguire al ribasso. In questo scenario, i livelli di supporto intermedi da monitorare si trovano esattamente a quota 1830 e 1800 dollari l’oncia.

Un break-out sotto quest’ultima area di prezzo concretizzerebbe i timori ribassisti del mercato e potrebbe abilitare un più serio ritracciamento verso i minimi relativi di 1750 dollari. Si ritiene però che, nel breve termine, i supporti intermedi sopra citati possano riuscire a limitare le svendite.

Al rialzo, invece, se si esclude l’ipotesi di un nuovo tentativo di consolidamento intorno alla resistenza di 1850 dollari, il prezzo dell’oro potrebbe spingere per un allungo fino ai recenti massimi settimanali di 1870 dollari, da cui si potrebbe inaugurare un rialzo più ampio verso i 1880 o 1900 dollari l’oncia. In questo caso, però, attenzione a eventuali altri rimbalzi causati dalle ondate di realizzi.

Previsioni sul prezzo dell’argento

L’argento, invece, si muove sotto il supporto di 22 dollari, ma un ritorno a questo livello di prezzo appare tutt’altro che improbabile già in settimana.

Basterebbe infatti una minima spinta rialzista per permettere all’argento di ritrovare questo importante target e costruire su di esso un supporto più solido; il proseguimento del trend bullish vedrebbe un tentativo di ritorno a 22,5 dollari circa.

Lo scenario più spiccatamente ribassista verrebbe invece abilitato da un calo fin sotto il supporto attuale di 21,8 dollari e verso i numerosi target intermedi che allontanano il metallo prezioso dal livello psicologico di 20 dollari. Tra questi, appare opportuno evidenziare (e monitorare in questi giorni) i livelli di 21,5, 21,2 e 20,8 dollari.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli