Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.392,99
    -520,21 (-2,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Previsioni Prezzo Oro: la Commodity si Avvicina al Supporto 1.840 $ in Attesa dell’IPC USA

Rimane il sentiment negativo per il prezzo dell’Oro scambiato al di sotto dei 1.845 $, ma il dato sull’inflazione di oggi potrebbe portare un po’ di linfa vitale al metallo giallo, il quale si avvicina al supporto chiave in vista della sessione americana. Date le premesse, il mercato è molto indeciso in vista dei dati dell’indice dei prezzi al consumo (IPC) degli Stati Uniti poiché potrebbe rivelare una sorpresa che potrebbe “pesare” sulla quotazione.

Una delle motivazioni che il prezzo dell’Oro sta diminuendo è a causa del rialzo dei rendimenti del Tesoro statunitense a 10 anni, aumentato in tre giorni di 1,7 punti base attestandosi poco sopra al 3,05%. Inoltre, i recenti timori di un aumento della politica aggressiva della FED potrebbero essere collegati alla recente corsa al rialzo dei rendimenti obbligazionari, il quale ha influenzato negativamente (avendo una relazione inversa) il prezzo dell’Oro.

Tra i problemi in Cina e la BCE che non ha impressionato l’Oro avrà vita dura?

Sembrava tutto finito ma è ritornata la paura Covid in Cina, a causa delle ultime restrizioni a Shanghai e Pechino, le quali stanno pesando sul prezzo dell’Oro considerando che il paese del dragone è uno dei principali “consumatori” di metallo giallo al mondo.

Nella giornata di ieri la BCE ha dichiarato che i timori di inflazione sfidano la crescita dell’Eurozona, ed inoltre ha rispettato leggermente il consenso del mercato con l’annuncio della fine del Quantitative Easing dal 1° luglio e il primo aumento dei tassi di 25 punti base a luglio.

Tuttavia, occorre ricordare che c’erano aspettative di un aumento dei tassi di 50 punti base a luglio e questo potrebbe affossare il prezzo dell’Oro.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Oro

Al momento della scrittura il prezzo dell’Oro quota 1.840,64 $, in procinto di testare il supporto 1.840 $ che potrebbe rivelare il futuro andamento di breve termine.

Una chiara rottura al ribasso del supporto 1.840 $ diventerà l’input necessario per i ribassisti di legittimare lo short con il primo obiettivo rappresentato dal supporto 1.828 $; non si può escludere una continuazione della fase discendente e il raggiungimento del livello chiave 1.800 $.

In alternativa, un rimbalzo del supporto 1.840 $ potrebbe portare il prezzo dell’Oro a raggiungere il massimo da 3 settimane a 1.874 $ e successivamente il target intermedio 1.900 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli