Italia markets close in 3 hours 54 minutes
  • FTSE MIB

    22.658,23
    -327,47 (-1,42%)
     
  • Dow Jones

    33.999,04
    +18,72 (+0,06%)
     
  • Nasdaq

    12.965,34
    +27,22 (+0,21%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,81 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    88,72
    -1,78 (-1,97%)
     
  • BTC-EUR

    21.348,63
    -2.196,69 (-9,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    509,84
    -47,89 (-8,59%)
     
  • Oro

    1.763,50
    -7,70 (-0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0055
    -0,0037 (-0,36%)
     
  • S&P 500

    4.283,74
    +9,70 (+0,23%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.750,92
    -26,46 (-0,70%)
     
  • EUR/GBP

    0,8497
    +0,0043 (+0,51%)
     
  • EUR/CHF

    0,9624
    -0,0025 (-0,26%)
     
  • EUR/CAD

    1,3066
    +0,0005 (+0,04%)
     

Previsioni Prezzo Oro: Minimo di Due Settimane Raggiunto, Pericolo Short in Agguato

Il prezzo dell’Oro ha virato al ribasso dopo che il Petrolio WTI ha chiuso nelle ultime giornate in maniera positiva. Il metallo giallo sta subendo fortemente la pressione di un dollaro americano tornato in auge dopo che gli indici azionari stanno cedendo terreno, tra cui l’indice tech Nasdaq 100, il quale ha chiuso la giornata di ieri 28 giugno con una perdita il 3%. Comunque, poteva andare molto peggio per l’Oro mentre ora con la fuga degli investitori dall’azionario che ha comportato un indebolimento dei rendimenti dei Treasury, dovrebbe far aumentare l’attrattiva dell’Oro.

Prezzo dell’Oro in balia della politica aggressiva della FED e del rialzo dell’inflazione

Le recenti dichiarazione del presidente della FED di New York e di San Francisco, John Williams e Mary Daly, hanno portato ad un aumento delle scommesse di un più rapido inasprimento della politica monetaria da parte della Federal Reserve. E ciò ha aiutato il dollaro americano a consolidare il recente rialzo, che, ovviamente a sua volta, ha dato il via al ribasso del prezzo dell’Oro.

Tuttavia, numerosi investitori rimangono tuttora divisi sulla necessità di un aumento ancora più aggressivo dei tassi di interesse della Banca Centrale Statunitense a causa dei crescenti timori di recessione. E questo, insieme al rinnovato ribasso dei rendimenti dei Treasury USA e alla recente prudenza del mercato, potrebbe offrire un salvagente al metallo giallo e limitare le perdite.

Inoltre, gli investitori di commodities potrebbero astenersi nel piazzare ulteriori scommesse aggressive e preferire di attendere notizie che potrebbero spostare gli equilibri. Difatti, si attendono le dichiarazioni del presidente della FED Jerome Powell, il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey e la presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Oro

Al momento della scrittura il prezzo dell’Oro quota 1.825,34 $, in rialzo dello 0,29% e vicino al ritest del target intermedio 1.830 $. Dal punto di vista tecnico è evidente che sul metallo giallo permane il sentiment ribassista.

È probabile che l’Oro ritenti un break-out al rialzo del target intermedio precedentemente menzionato e riportarsi quindi al di sopra di esso e permettere al metallo giallo di virare al rialzo e cercare una correzione long e raggiungere l’ultimo massimo relativo intorno a 1.870 $. Al contrario, una conferma di un posizionamento al di sotto di 1.830 $ darebbe il via ad un movimento short esteso che permetterebbe al prezzo dell’Oro di raggiungere il target intermedio 1.776,14 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli