Italia markets open in 5 hours 58 minutes
  • Dow Jones

    35.677,02
    +73,92 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    15.090,20
    -125,50 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.548,84
    -256,01 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,1651
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    53.164,76
    +270,98 (+0,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,34
    -49,70 (-3,31%)
     
  • HANG SENG

    26.126,93
    +109,43 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    4.544,90
    -4,88 (-0,11%)
     

Previsioni Prezzo Oro: Sopra il Baricentro di 1760$ C’è Spazio per una Nuova Spinta Rialzista

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’oro non è riuscito a sfruttare la breve spinta rialzista legata all’aggiornamento sui dati NFP la scorsa settimana, rimanendo in fase di consolidamento in queste prime sessioni di scambio.

Precisamente, il prezzo si è mantenuto intorno ai 1750 dollari prima di superare in queste ore il livello di 1760 dollari l’oncia, che apre la strada a un possibile nuovo rialzo verso la resistenza intermedia di 1780 dollari l’oncia.

Stamattina, alle ore 8:40, il prezzo dell’oro si trova a 1761,18 dollari l’oncia.

Previsioni settimanali sul prezzo dell’oro

Sebbene non si possa escludere in alcun modo un proseguimento del consolidamento per il metallo prezioso, a causa della solidità del dollaro statunitense, il superamento del livello di 1760 dollari l’oncia potrebbe indicare l’inizio di una nuova fase rialzista.

Precisamente, se il prezzo dell’oro dovesse riuscire a mantenersi sopra i 1760 dollari l’oncia, si potrebbe osservare un tentativo di ripresa delle quotazioni fino alla prima resistenza di 1780 dollari ed eventualmente anche verso il target di breve termine di 1800 dollari.

Qualora il prezzo dovesse persino superare quest’ultimo valore, per il metallo prezioso si potrebbe già ipotizzare un nuovo consolidamento nella fascia tra i 1800 e i 1850 dollari l’oncia.

Invece, in caso di nuovo calo sotto i 1750 dollari, il prezzo dell’oro tornerebbe a essere confinato vicino ai 1700 dollari, con il rischio di una nuova rottura del supporto principale.

Il calendario economico della settimana

Oggi sarà il turno degli aggiornamenti sul livello di occupazione nel Regno Unito e dell’indice ZEW sul sentiment dell’economia tedesca e di quella dell’Eurozona.

Occhi puntati, nel pomeriggio, sui dati JOLT per l’occupazione negli USA.

Domani si continua con la bilancia commerciale cinese, attesa in calo dagli analisti, e con la produzione industriale, la variazione del PIL e la bilancia commerciale nel Regno Unito.

Dati sulla produzione industriale giungeranno anche dall’Eurozona, insieme al tasso d’inflazione in Germania e negli Stati Uniti.

Giovedì si attendono invece il tasso d’inflazione in Cina e la produzione industriale in Giappone, a cui faranno seguito i consueti aggiornamenti settimanali sulle richieste di sussidi di disoccupazione negli USA e sulle scorte statunitensi di petrolio greggio.

Infine, la settimana volge al termine venerdì con i prezzi all’ingrosso in Germania, l’inflazione in Italia e Francia e la bilancia commerciale italiana e a livello dell’Eurozona.

Nel primo pomeriggio italiano, invece, si conosceranno le vendite al dettaglio negli USA.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli