Italia markets close in 7 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    25.343,75
    +28,18 (+0,11%)
     
  • Dow Jones

    33.945,58
    +68,61 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    14.253,27
    +111,79 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    28.874,89
    -9,24 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    73,34
    +0,49 (+0,67%)
     
  • BTC-EUR

    28.499,17
    +1.185,90 (+4,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    813,96
    +19,64 (+2,47%)
     
  • Oro

    1.782,90
    +5,50 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1942
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • S&P 500

    4.246,44
    +21,65 (+0,51%)
     
  • HANG SENG

    28.811,31
    +501,55 (+1,77%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.107,46
    -15,67 (-0,38%)
     
  • EUR/GBP

    0,8548
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0959
    -0,0004 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4676
    -0,0017 (-0,12%)
     

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: Nuovi Massimi Relativi su Debolezza del Dollaro USA

·3 minuto per la lettura

In netto rialzo petrolio e gas naturale nelle scorse sessioni. Il mese di Giugno 2021 è partito con il Wti vicino ai 68 dollari al barile e il Brent già sopra i 70 dollari, mentre il gas naturale ha ripreso a correre nonostante le temperature, per portarsi sopra il livello di 3,1 dollari.

Nella tarda serata di ieri, il Wti e il Brent erano in rialzo, rispettivamente, del +2,4% a 67,92 dollari e del +1,73% a 1,20 dollari al barile, mentre il gas naturale era cresciuto del +3,85% a 3,101 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio

Petrolio Greggio Wti e Brent hanno subito una forte accelerazione nel corso della sessione di scambi di ieri, con l’OPEC+ che in una riunione flash ha rinviato ulteriori aumenti della produzione.

Gli investitori si mantengono ottimisti rispetto alla ripresa della domanda e così il greggio Wti ha potuto iniziare ad avvicinarsi seriamente al target di breve periodo di 70 dollari l’oncia. Per il momento, il prezzo dovrà ancora testare la resistenza intermedia a 68,50 dollari, ma il superamento di questo valore indicherà senza dubbio un’accelerazione della tendenza rialzista.

Attenzione però al valore di 67 dollari, poiché infrangere questo nuovo supporto potrebbe portare il Wti a riassorbire i rialzi delle ultime giornate fino a consolidarsi intorno al valore di 65 dollari.

Per il Brent, invece, il superamento dei 70 dollari potrebbe aprire la strada a un rialzo oltre il livello di 71 dollari (già approcciato ieri, prima di un rapido ritracciamento) e persino verso il secondo target di 72 dollari al barile.

Per il greggio del Mare del Nord, lo scenario bearish vedrebbe invece un rimbalzo del prezzo sotto i 70 dollari, con un movimento laterale tale da riportare le quotazioni intorno ai 68 dollari.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Per il gas naturale, invece, il livello chiave è rappresentato dai 3 dollari, ampiamente superati nelle ultime sessioni di scambio.

La resistenza a 3,2 dollari e la successiva a 3,3 dollari costituiscono fasce di prezzo molto complesse da approcciare, ma il gas naturale potrebbe riuscire a testarle nel corso della settimana, spinto dal rialzo generale delle commodity causato dalla debolezza del dollaro statunitense.

Data la stagionalità della risorsa, però, è possibile che dopo aver testato i 3,2 dollari il prezzo possa ritirarsi in seguito a elevati volumi di vendita, fino al supporto principale di 3 dollari e poi di 2,8 dollari. Finché il prezzo continuerà a mantenersi sopra quest’ultimo valore, però, il gas naturale resterà rialzista, con discreti margini di crescita.

Il Calendario Economico della Settimana

Oggi si prosegue con il tasso di disoccupazione spagnolo, mentre nel tardo pomeriggio saranno protagoniste le banche. Infatti, dall’Europa giungerà il Discorso del Presidente della BundesBank Weidmann, mentre dagli USA giungeranno i discorsi di Evans, Presidente della Fed, e Bostic, membro del FOMC.

Domani sarà invece il turno degli indici PMI in Europa, mentre dagli USA si attende l’update settimanale sulle richieste di sussidi di disoccupazione, a cui si affiancano i dati sulle scorte di gas naturale e petrolio greggio.

Venerdì si termina con le vendite al dettaglio in Unione Europea e il tasso di disoccupazione statunitense. La giornata di Venerdì vedrà protagoniste anche le Banche Centrali, dal momento che si attendono i discorsi di Powell e Lagarde, rispettivamente Presidente della Fed e della BCE, che impatteranno sicuramente sull’andamento del cambio EUR/USD, tra le altre cose.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli