Italia markets close in 3 hours 43 minutes
  • FTSE MIB

    25.438,19
    +86,59 (+0,34%)
     
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • Petrolio

    71,52
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    32.388,73
    -1.138,86 (-3,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    934,76
    -26,14 (-2,72%)
     
  • Oro

    1.813,20
    -9,00 (-0,49%)
     
  • EUR/USD

    1,1889
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.125,51
    +8,89 (+0,22%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    -0,0017 (-0,20%)
     
  • EUR/CHF

    1,0731
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4865
    +0,0023 (+0,16%)
     

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: Wti Infrange il Supporto, Gas sulla Media a 10 Giorni

·3 minuto per la lettura

Petrolio greggio Wti e Brent ancora in lieve calo rispetto ai valori toccati a inizio mese, in attesa delle decisioni dell’OPEC+ dopo il nulla di fato dell’ultimo incontro.

Nello specifico, si è verificato ieri un primo rally e un rapido crollo dal momento che le indiscrezioni su un accordo per l’output tra Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita sono state smentite.

Il gas naturale si è mostrato più solido, ma anch’esso in lieve calo rispetto al target iniziale di 3,8 dollari.

Stamattina, alle ore 8:00, il greggio Wti si trova a 72,5 dollari e il Brent a 74,2. Invece, il gas naturale è leggermente rialzista a 3,668$.

Previsioni sul prezzo del Petrolio Greggio

Le previsioni sul petrolio greggio Wti devono tenere conto del contesto di maggiore incertezza attuale e soprattutto della corsa della variante Delta, che minaccia in particolare l’intera Eurozona con la possibilità di nuove chiusure già in queste settimane, o al più tardi a Settembre.

Detto ciò, il livello di supporto tecnico per il Wti è oramai molto vicino e un superamento non è da escludere già nel corso di questa settimana. Precisamente, dopo aver infranto i 72,5 dollari, il Wti potrebbe superare anche i 72 dollari e da qui portarsi verso la banda di supporto psicologico di 70 dollari.

Un suo superamento indicherebbe l’inizio di una vera e propria inversione di tendenza, mentre un ritorno sopra il supporto di 72,5 dollari potrebbe permettere un consolidamento in un’area intermedia ma certamente più sicura.

Anche il Brent ha infranto il primo supporto di 75 dollari, ma in questo caso l’ultimo livello di supporto di breve periodo per il greggio del Mare del Nord è ancora lontano, sempre a 70 dollari.

Inoltre, il Brent è meno soggetto all’impulsività del mercato in tema di accordi sulla produzione e dunque appare più probabile un consolidamento o un possibile rialzo sopra i 75 dollari, senza che si verifichi il test del supporto principale.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Dopo un tentativo infruttuoso di raggiungere la resistenza a 3,8 dollari, che corrisponde ai massimi di questo mese, il prezzo del gas naturale si sta stabilizzando intorno alla media mobile a 10 giorni.

Il principale supporto si trova invece a 3,5 e poi ancora a 3,3 dollari.

Se il prezzo dovesse spostarsi eccessivamente dal baricentro attuale verso il suo target rialzista, si potrebbe assistere a una nuova ripartenza dal valore di 3,7 dollari. Il raggiungimento di 3,8 dollari, se non dovesse essere seguito da nuovi volumi di vendita, potrebbe anche favorire la scalata verso il livello psicologico di 4 dollari.

Nel brevissimo periodo, per la settimana in corso, appare però più verosimile un movimento di ampiezza ridotta, tra i 3,5 e i 3,8 dollari.

Il Calendario Economico della Settimana

Stamattina giungeranno i dati sull’occupazione e sui salari nel Regno Unito, mentre nel pomeriggio italiano si conoscerà l’aggiornamento settimanale sulle richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti.

Domani, la settimana volge al termine con le dichiarazioni sulla politica monetaria della Bank of Japan, a cui farà seguito l’indice dei prezzi al consumo nell’Eurozona e poi ancora le vendite al dettaglio statunitensi.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli