Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.025,79
    -412,47 (-1,31%)
     
  • Nasdaq

    11.227,86
    -296,69 (-2,57%)
     
  • Nikkei 225

    27.049,47
    +178,20 (+0,66%)
     
  • EUR/USD

    1,0526
    -0,0060 (-0,57%)
     
  • BTC-EUR

    19.338,87
    -635,72 (-3,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    442,80
    -7,26 (-1,61%)
     
  • HANG SENG

    22.418,97
    +189,45 (+0,85%)
     
  • S&P 500

    3.832,01
    -68,10 (-1,75%)
     

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: WTI sui 120$, Gas Arretra Ancora

Il prezzo del petrolio greggio WTI si è spinto nuovamente sotto il livello tecnico di 120 dollari, all’interno di una banda che, negli ultimi giorni, va dai 118 ai 125 dollari circa, in una cornice fortemente rialzista. Il gas naturale non è riuscito invece a consolidarsi e ha subito un altro ampio calo. Che la commodity sia in procinto di invertire il suo trend?

Precisamente, oggi al momento della scrittura, il prezzo del petrolio greggio WTI segna esattamente 119 dollari al barile, mentre il gas naturale si trova a 7,25 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio WTI

Per il petrolio greggio, il trend resta sostanzialmente immutato rispetto alle ultime analisi e vede ancora un proseguimento al rialzo.

Se il petrolio greggio dovesse riuscire a mantenere un solido supporto a 120 dollari, si potrebbe seriamente guardare al ritorno ai massimi storici di 130$, passando per le resistenze intermedie, già intercettate in questi giorni, di 123 e 125 dollari al barile.

Tuttavia, i vari arretramenti sotto i 120 dollari suggeriscono la presenza di una discreta pressione di vendita intorno ai livelli di prezzo attuali, che potrebbe rimandare il test dei massimi.

Lo scenario resterà comunque con tutta probabilità rialzista anche in caso di ritracciamento fino ai 110 o 105 dollari al barile. Invece, un calo sotto il supporto di 100 dollari potrebbe finalmente azionare un’inversione del trend in grado di riportare il prezzo del petrolio greggio WTI ai valori precedenti allo scoppio della guerra in Ucraina, tra gli 85 e i 95 dollari al barile.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Forte ribasso, invece, per il prezzo del gas naturale, che dopo il primo arretramento sul livello di 8,5$ non è riuscito a mantenersi stabile intorno al nuovo supporto ed è crollato nel pomeriggio di ieri fino al supporto di 7 dollari.

Adesso, con il prezzo sul livello di 7,25 dollari circa, il gas naturale dovrà tentare di mantenere solido almeno quest’ultimo supporto principale per eventualmente ritornare a crescere.

Lo scenario rialzista, a orizzonte settimanale, appare più limitato e potrebbe contemplare al massimo un ritorno fino alla resistenza di 8 dollari. Non sembra, infatti, che il gas naturale goda ancora del sostegno del mercato per raggiungere nuovamente l’area di ipercomprato sopra i 9 dollari nel giro di poche sessioni di scambio. Ciò principalmente a causa dei passi avanti compiuti dall’Europa e non solo per tentare di raggiungere una fornitura alternativa a quella russa.

Lo scenario più delicato è però chiaramente quello ribassista, che vedrebbe la commodity scivolare nuovamente, questa volta fin sotto il supporto principale di 7 dollari, per andare a testare i minimi relativi di 6,4 dollari. Da questo livello tecnico, in caso di break-out ribassista, potrebbe innescarsi la vera e propria inversione di tendenza.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli