Italia markets open in 8 hours 10 minutes
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,72 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,83 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,17 (+1,00%)
     
  • EUR/USD

    1,1311
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    43.473,57
    -219,57 (-0,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,21 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     

Previsioni Prezzo Petrolio Greggio e Gas Naturale: Ancora Pressione sui Nuovi Supporti

·2 minuto per la lettura

Il prezzo del petrolio greggio WTI è tornato ad allontanarsi dall’area di 85 dollari intorno a cui era stato tentato il recupero, per riportarsi sotto il supporto intermedio di 82 dollari e vicino al principale di 80 dollari. Invece, il gas naturale ha solo lievemente recuperato quota dopo i minimi relativi sotto i 5 dollari, ma resta ancora in bilico.

Per la chiusura settimanale di oggi, entrambe le commodities si trovano in una zona critica vicina ai rispettivi supporti, la cui rottura potrebbe aprire la strada a nuovi ribassi.

Intanto, stamattina alle ore 9:30, il petrolio greggio WTI si trova a 81,07 dollari al barile mentre il gas naturale è scambiato esattamente a 5 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio per la chiusura settimanale

Iniziando con l’analisi sul petrolio greggio texano WTI, il ritracciamento dopo il ritorno vicino agli 85 dollari è stato agevolato dall’aumento dell’indice del dollaro statunitense e dalle notizie secondo cui l’OPEC taglierà le previsioni per la domanda nel 2021 proprio a causa dei prezzi elevati.

Nel caso in cui il petrolio greggio continui a schiacciarsi verso l’area di 80 dollari al barile, non si può escludere la rottura del supporto e un’accelerazione del trend ribassista almeno fino al supporto successivo di 77,5 dollari.

Ciò indicherebbe la ripresa del trend bearish per il petrolio greggio WTI, che potrebbe proseguire nel suo canale ribassista anche fino ai livelli di supporto intermedi di 76,2 e 75 dollari al barile, che rappresenta il target di breve termine.

Invece, se il prezzo dovesse continuare a mantenersi sopra il valore di 80 dollari, allora ci sarebbe ancora spazio per una ripresa o un consolidamento tra l’area di 80 e 85 dollari.

Il baricentro dello scenario rialzista è rappresentato dal livello di 83 dollari che, se superato, potrebbe permettere un ritorno ai massimi mensili di 84,82 dollari al barile.

Previsioni sul prezzo del gas naturale per la chiusura settimanale

Per il gas naturale, invece, dopo il raggiungimento dei minimi relativi a 4,682 dollari, il prezzo sta tentando di mettersi al riparo da nuove ondate di vendite, dopo aver conquistato a fatica i 5 dollari.

Se il gas naturale dovesse rimanere sopra i 5 dollari, allora non sarebbe da escludere un consolidamento in grado di riportare il prezzo vicino alla resistenza principale di 5,35 dollari, che coincide con la media mobile a 50 giorni.

Un nuovo ritracciamento sotto i 5 dollari comprometterebbe invece lo scenario rialzista e potrebbe agevolare il raggiungimento dei supporti aggiornati a quota 4,889/913 e 4,725/745.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli