Italia Markets closed

Previsioni su Oro, Petrolio e Gas Naturale: Nuovo Obiettivo di 3 Dollari per il Gas Naturale

Alberto Ferrante
·3 minuti per la lettura

Nella giornata di ieri, oro, petrolio e gas naturale non hanno subito particolari variazioni di prezzo. Nel complesso, la stabilità del dollaro, ancora fermo ai valori della scorsa settimana, sta fungendo da ancora per i prezzi delle risorse.

Il mercato ancora più volatile resta comunque quello del gas naturale che attualmente si trova sopra i 2,7 dollari.

Previsioni su oro, petrolio e gas naturale

Il prezzo dell’oro, come previsto, si è mostrato stabile intorno ai 1860 dollari, per poi tentare una risalita nella serata, a quota 1880 dollari.

Quanto al petrolio, il greggio si mantiene ancora stabile a quota 40,30 dollari (Wti) e 42,20 dollari (Brent), comunque sopra la soglia critica dei 40 dollari.

Attualmente, non vi sono indizi a supporto di un possibile aumento del greggio, che dovrebbe continuare a muoversi tra i 40 e i 42 dollari. In questo mercato, però, l’andamento del dollaro potrebbe innescare una discreta volatilità.

Quanto al gas naturale, il mercato resta particolarmente volatile dopo il superamento dei 2,7 dollari. Allo stato attuale, si può prevedere un ulteriore rialzo fino a 3 dollari, che rappresenta una soglia di resistenza psicologica difficile da abbattere.

Il Calendario Economico della Settimana

La giornata di ieri è stata molto positiva per le borse europee, con tutti i principali indici in netto aumento. La seduta è terminata per il FTSE MIB di  Piazza Affari in crescita del +2,47%, similmente al CAC40, che ha chiuso in rialzo del +2,38%.

Bene anche l’Ibex-35 di Madrid (+2,42%), mentre il DAX30 diFrancoforte è stato l’indice più forte, con un rialzo del +3,11%.

Passando adesso al calendario economico, nella giornata di oggi sarà il turno dell’indice della fiducia dei consumatori francesi, dell’IPP e IPC spagnolo e italiano.

A livello europeo si conosceranno invece l’indicatore dello stato di salute delle imprese, le aspettative di inflazione e la fiducia dei consumatori in Europa, a cui seguiranno i discorsi di altri membri del FOMC, ovvero Williams e Harker.

Infine, nel pomeriggio si conoscerà l’ultimo rapporto aggiornato statunitense sulla fiducia dei consumatori nel mese di Settembre 2020.

Domani la giornata si aprirà con alcuni dati di rilievo per il  Giappone, ovvero la produzione industriale mensile ad agosto e le vendite al dettaglio aggiornate. Restando in Asia, sarà anche il turno dell’Indice PMI composito cinese e del PMI Manifatturiero.

Altri market movers anche nel resto del mondo, con il PIL trimestrale del Regno Unito e i suoi dati sugli investimenti delle aziende, a cui seguiranno le vendite al dettaglio in Germania, il tasso di disoccupazione tedesco e le spese dei consumatori francesi.

A livello europeo, si conoscerà l’IPC annuale, mentre come ogni settimana dagli Stati Uniti giungeranno informazioni sui contratti di vendita di abitazioni e sulle scorte di petrolio greggio, attese in più netto calo.

Giovedì giornata altrettanto movimentata, con l’indice PMI manifatturiero dell’UE, l’indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero nel Regno Unito, Italia e Germania e il tasso di disoccupazione italiano.

Il tasso di disoccupazione ad Agosto 2020 si conoscerà in mattinata anche a livello europeo, poco prima del Summit dei Leader dell’UE.

La giornata si chiuderà con le richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti.

Infine, Venerdì la settimana terminerà con l’IPC annuale nell’Unione Europea e il tasso di disoccupazione statunitense.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: