Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    26.342,88
    +227,36 (+0,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    651,44
    +41,45 (+6,79%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8895
    +0,0036 (+0,41%)
     
  • EUR/CHF

    1,0769
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5500
    +0,0125 (+0,81%)
     

Previsioni su Oro, Petrolio e Gas Naturale: il Greggio Torna in Rialzo dopo i Dati sulle Scorte

Alberto Ferrante
·3 minuto per la lettura

Ieri il prezzo dell’oro si è mosso come previsto tra i 1860 e i 1880 dollari l’oncia, dopo aver abbandonato nuovamente la soglia dei 1900 dollari.

In lieve rialzo invece, rispetto alla seduta precedente, il prezzo del petrolio greggio. Il Wti ha raggiunto infatti i 48 dollari, mentre il Brent ha superato nuovamente i 50 dollari. Di contro, il gas naturale che pareva avviarsi nuovamente verso la soglia di resistenza di 2,8 dollari si è ritirato nuovamente.

Previsioni sul prezzo dell’Oro

Il prezzo dell’oro si è mosso tra i 1860 e i 1880 dollari, lasciando intendere che presto ci si potrà nuovamente approcciare a quota 1900 dollari e anche oltre.

Stamattina alle 07:45 il prezzo è di 1876 dollari.

Il mercato in questione continuerà a muoversi molto nei prossimi giorni, ma le misure di stimolo, soprattutto negli USA, dovrebbero riuscire a sostenere il prezzo.

Anche l’argento sta continuando a mantenersi resiliente in queste ore e ha superato quota 25,5 dollari. Analizzando i grafici storici, attualmente l’argento si trova in rialzo anche su base mensile (+8,8%) recuperando le perdite che nelle scorse settimane avevano fatto scivolare il prezzo sotto i 24 dollari.

Previsioni sul prezzo del Petrolio e del Gas Naturale

Il prezzo del petrolio greggio, stamattina, è di 48,26 dollari al barile per il Wti e 51,37 per il Brent.

Il greggio Wti è cresciuto prevalentemente grazie alla riduzione delle scorte statunitensi di petrolio, benzina e distillati, che hanno catturato l’attenzione degli investitori. A supportare il prezzo del greggio Texano c’è stato anche l’andamento particolarmente debole del dollaro statunitense.

Superati nuovamente i 48 dollari, il prezzo del petrolio potrebbe adesso tornare ad avvicinarsi alla nuova soglia di resistenza a 49,43 dollari, per un secondo test su questa fascia. La soglia di supporto resta invece ancora a 46 dollari circa.

Quanto al Brent, l’andamento attuale sopra i 51 dollari potrebbe indicare un nuovo tentativo di rialzo come quello sperimentato solo pochi giorni fa, con il prezzo che aveva raggiunto i 52,5 dollari al barile.

Il gas naturale non è invece riuscito a mantenere le promesse della seduta precedente e nonostante il buon rialzo della mattinata ha finito per perdere in serata quasi il -6%, portandosi nuovamente nella sua area di stagnazione a 2,65 dollari.

Ancora una volta, si dovrà quindi attendere un nuovo slancio per comprendere quale sia la direzione del gas naturale, che non riesce a muoversi stabilmente sopra i 2,7 dollari.

Il Calendario Economico dell’Eurozona

Nell giornata di ieri, il FTSE MIB ha continuato a recuperare la perdita della seduta di lunedì, chiudendo in rialzo del +1,31%.

In rialzo più contenuto anche il CAC40 di Parigi (+1,11%) e il DAX30 di Francoforte (+1,26%), mentre l’Ibex-35 di Madrid ha tornato ad approssimarsi agli 8000 dollari chiudendo al +1,76%.

La settimana dei mercati continua quest’oggi, il giorno della Vigilia di Natale, con pochi market movers. Tra questi si segnalano i dati statunitensi sugli ordinativi di beni durevoli e sulle scorte di gas naturale.

Stesso discorso per la giornata di Natale, domani, in cui i dati principali saranno quelli del Giappone, con l’indice dei costi dei servizi alle imprese, le vendite al dettaglio, il tasso di disoccupazione e il discorso del Governatore della Bank of Japan, Haruhiko Kuroda.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: