Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.040,08
    -1,51 (-0,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    329,07
    -8,43 (-2,50%)
     
  • Oro

    1.781,90
    -23,60 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1963
    +0,0050 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8989
    +0,0073 (+0,82%)
     
  • EUR/CHF

    1,0818
    +0,0021 (+0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,5524
    +0,0022 (+0,14%)
     

Previsioni su Oro, Petrolio e Gas Naturale: Oro in netto Rialzo, Petrolio Debole per le Elezioni USA

Alberto Ferrante
·3 minuto per la lettura

La seduta di ieri è stata particolarmente importante per l’oro, che finalmente è tornato a salire fino ai 1950 dollari, raggiungendo valori che non si osservavano già da tempo, dopo il crollo del mese scorso.

Il rialzo del prezzo è stato spinto sia dalla debolezza del dollaro che dalla scelta della Federal Reserve di lasciare i tassi d’interesse inalterati. La decisione unanime è stata presa anche in merito al tasso d’inflazione target che resta al 2%.

In merito all’andamento dell’oro, occorre evidenziare che il rialzo attuale rappresenta l’allungo più importante dopo i primi tentativi di ripresa verificatisi immediatamente dopo il crollo a 1850 dollari, ma non è da escludere che possa trattarsi anche in questo caso solo di un rimbalzo momentaneo.

Qualora anche quest’oggi il prezzo dovesse restare compreso tra i 1930 e i 1960 dollari, allora il metallo prezioso potrebbe effettivamente archiviare l’incremento delle scorse ore e puntare verso un nuovo target a quota 2000 dollari circa.

Previsioni sul prezzo del Petrolio

L’andamento del petrolio è stato invece molto meno entusiasmante di quello dell’oro, con il Wti e il Brent rispettivamente intorno ai 38,4 e ai 40,4 dollari al barile, dunque pressoché in linea con le sedute precedenti.

La contrazione dei prezzi in questo caso è da attribuire alle lunghe ore di stallo in seguito alle elezioni USA, che chiaramente lasciano dubbiosi gli investitori.

Secondo gli analisti, la vittoria di Trump potrebbe spingere al rialzo il greggio, dal momento che la sua politica è notoriamente dedicata a salvaguardare il prezzo del petrolio.

Al contrario, invece, Biden ha promesso un patto con l’Iran per permettere l’introduzione dei suoi barili di petrolio nel mercato, e ciò rappresenterebbe un’ulteriore iniezione di offerta di greggio in un contesto di mercato già saturo. L’ovvia conseguenza sarebbe una riduzione del prezzo, considerando che la domanda non tende ad incrementare e che anzi, al contrario, potrebbe contrarsi ulteriormente con i nuovi lockdown in Europa.

Previsioni sul prezzo del Gas Naturale

Il gas naturale si è invece contratto fin sotto i 3 dollari l’oncia, ma a fornire un degno supporto è l’avvicinarsi delle settimane più fredde. Per questa ragione, si ritiene che il prezzo non potrà spingersi molto al di sotto di questa soglia, mentre un rialzo almeno fino ai 3,3 dollari già toccati la settimana scorsa sembra tutt’altro che improbabile nel breve periodo.

Il Calendario Economico della Settimana

Nella giornata di ieri, il FTSE MIB di Piazza Affari, a Milano, ha continuato a crescere a ritmo sostenuto, chiudendo in rialzo del +1,93%, a quota 19731 punti. Sessione molto simile anche per il DAX30 di Francoforte, che ha chiuso con un rialzo del +1,98%, mentre a Parigi la sessione si è conclusa con un rialzo più contenuto, del +1,24%

Rispetto alla giornata precedente, ha invece guadagnato un importante rialzo l’Ibex-35 di Madrid, che è salito del +2,10% avvicinandosi nuovamente ai 7000 punti.

Dopo le elezioni presidenziali degli Stati Uniti, la settimana volgerà al termine quest’oggi con i dati giapponesi sui consumi delle famiglie e gli investimenti esteri in titoli azionari, insieme alla produzione industriale tedesca e al tasso di disoccupazione statunitense.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: