Italia markets open in 6 hours 39 minutes
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,32 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -131,02 (-0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.476,89
    -487,19 (-1,68%)
     
  • EUR/USD

    1,1876
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    29.753,88
    -228,91 (-0,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    881,14
    -58,81 (-6,26%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,67 (+0,85%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     

Prezzi del petrolio – Calo nelle scorte, domanda alta in USA

·2 minuto per la lettura

I prezzi del petrolio greggio US West Texas Intermediate e di riferimento internazionale Brent sono scambiati leggermente meglio nel trading limitato poiché i trader attendono il rilascio del rapporto settimanale sulle scorte di oggi della US Energy Information Administration alle 14:30 GMT.

I mercati sono sostenuti dall’ottimismo sul miglioramento della domanda di carburante negli Stati Uniti con l’inizio ufficiale della stagione di guida estiva negli Stati Uniti questo lunedì, il Memorial Day, e un rapporto del settore privato che mostra un calo delle stime di inventario settimanali. Entrambi gli eventi stanno annullando le preoccupazioni sulla possibilità di un aumento dell’offerta dall’Iran.

Alle 08:35 GMT, il greggio WTI di luglio viene scambiato a $ 66,09, in rialzo di $ 0,02 o + 0,03% e il greggio Brent di Agosto è a $ 68,49, invariato.

Rapporto settimanale sulle scorte dell’American Petroleum Institute

Martedì l’API ha riportato un calo nelle scorte di petrolio greggio di 439.000 barili per la settimana terminata il 21 maggio. Gli analisti avevano previsto un calo di 1,050 milioni di barili per la settimana.

L’API ha anche segnalato un calo nelle scorte di benzina di 1,986 milioni di barili per la settimana terminata il 21 maggio, rispetto al calo di 2,837 milioni di barili della settimana precedente. Gli analisti si aspettavano un calo di 775.000 barili per la settimana.

Le scorte di distillati hanno visto una diminuzione delle scorte questa settimana di 5,137 milioni di barili per la settimana, dopo la diminuzione di 2,581 milioni di barili della scorsa settimana.

Le scorte di Cushing sono diminuite questa settimana di 1,153 milioni di barili.

Funzionario del governo iraniano ancora ottimista sull’accordo nucleare statunitense

Il portavoce del governo iraniano Ali Rabiel ha detto martedì di essere ottimista sul fatto che Teheran raggiunga presto un accordo nei colloqui con le potenze mondiali per rilanciare un accordo nucleare del 2015, sebbene il principale negoziatore iraniano abbia avvertito che rimangono seri problemi.

Goldman Sachs rialzista

Goldman Sachs ha detto che prevede che i prezzi del petrolio saliranno a 80 dollari al barile nel quarto trimestre, sostenendo che il mercato ha sottovalutato un rimbalzo della domanda, anche con una possibile ripresa dell’offerta iraniana.

Prospettive a breve termine

Il rapporto sugli inventari EIA di oggi, previsto per le 14:30 GMT, dovrebbe mostrare un calo di 1 milione di barili. La corrispondenza con le previsioni dovrebbe sostenere i prezzi.

L’azione dei prezzi di questa settimana indica che i trader contano su una domanda più elevata durante la stagione di guida estiva dell’emisfero settentrionale e l’eliminazione dei freni del coronavirus per compensare eventuali preoccupazioni per il petrolio aggiuntivo dall’Iran e per i casi persistenti di COVID-19 in India e parti dell’Asia.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli