Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.945,97
    +184,92 (+0,55%)
     
  • Nasdaq

    13.117,95
    +70,76 (+0,54%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    89,38
    -2,71 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    23.828,95
    -207,55 (-0,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    577,30
    -13,47 (-2,28%)
     
  • Oro

    1.797,60
    -17,90 (-0,99%)
     
  • EUR/USD

    1,0179
    -0,0078 (-0,76%)
     
  • S&P 500

    4.297,22
    +17,07 (+0,40%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.789,62
    +12,81 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8420
    -0,0036 (-0,43%)
     
  • EUR/CHF

    0,9621
    -0,0034 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,3119
    +0,0017 (+0,13%)
     

Prezzi Gas Naturale: Continua il Crollo delle Quotazioni, -37% in 13 sedute

I prezzi del future sul gas naturale, quotato in dollari al Nymex, si avviano a chiudere la settimana mediante un tentativo di recupero scattato in ambito infragiornaliero, dopo che, nel corso della sessione odierna, erano stati raggiunti nuovi minimi relativi a 6.062.

Tutti i prezzi ed i livelli tecnici qui menzionati sono relativi al nuovo contratto scad.08/22; alle 18.00 italiane di oggi era infatti in calendario il roll-over del “vecchio” contratto scad. 07/22.

Quasi dimezzato il valore da marzo 2020

La fase di debolezza del gas sta proseguendo sin dai massimi pluriennali raggiunti l’8 giugno scorso a 9.645 e, dopo tredici sedute di scambi, ha ormai raggiunto la ragguardevole estensione del -37.15%.

Il gas si sta quindi avvicinando all’importante livello di ritracciamento del 50% dell’intera salita in corso da marzo 2020, quando ancora veniva scambiato sotto quota 2.240. Mentre sono le 18.20 CET di venerdì 24 giugno, il contratto Future Natural Gas con scadenza a 08/22 viene passato di mano a 6.223 dollari, in calo del -0.95% su base giornaliera.

A Luglio si Ferma il Nord Stream 1

Il prossimo luglio è in programma la periodica manutenzione delle condutture del Nord Stream1, il gasdotto che trasporta quasi tutto il gas dalla Russia fino agli hub di smistamento della Germania, passando per l’Ucraina. Questa volta, però, c’è il concreto rischio che il Cremlino, una volta fatti chiudere i rubinetti per i lavori, non li voglia riaprire più.

Questa settimana la Russia ha già tagliato i flussi verso l’Europa fino al 40% della capacità del gasdotto, scaricando ufficialmente la colpa su fantomatici “ritardi nelle riparazioni delle apparecchiature” e lasciando la Germania e altri stati europei alla ricerca di forniture alternative per scongiurare il rischio del razionamento.

Ora, l’Europa teme che il presidente Vladimir Putin voglia mettere un freno agli sforzi per riempire le scorte, come rappresaglia per le sanzioni di vasta portata seguite all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca. Secondo quanto dichiarato oggi dal ministro dell’Industria ceco Jozef Sikela, “non si può escludere che le forniture diminuiscano ancora o si interrompano completamente”.

Il Quadro Tecnico per il Future Natural Gas

Su grafico a barre da 30 minuti possiamo visualizzare nel dettaglio la disposizione dei principali riferimenti tecnici validi fino alla prima metà della prossima settimana.

Ci aspettiamo un progressivo aumento della pressione rialzista, dovuto alla presenza dei supporti di quota 6.138/6.169 e quota 5.860/5.890, in corrispondenza dei quali riteniamo siano concentrati in questa fase i compratori. Ognuno dei supporti costituirà potenziale punto di reazione del mercato in caso di ulteriori discese, in particolare fra stanotte e lunedì prossimo (27 giugno).

Sulla tenuta dei supporti poggiano le proiezioni che puntano al target di quota 6.810/6.840, situato in coincidenza con una prima resistenza di breve periodo. Al raggiungimento del target dovremo attendere indicazioni dai prezzi prima di aggiornare l’analisi.

Operativamente, è preferibile seguire i prezzi con posizioni long solo su eventuali riavvicinamenti almeno al primo supporto, in ogni caso da valori non superiori a 6.228. Lo scenario verrebbe annullato dal cedimento del supporto principale, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 5.860.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli