Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.024,45
    -34,07 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    14.747,46
    +86,88 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1811
    -0,0015 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    33.618,29
    +985,55 (+3,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    931,49
    +1,56 (+0,17%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • S&P 500

    4.405,20
    +3,74 (+0,08%)
     

Prezzi Gas Naturale: Quotazioni Ancora Sostenute dalla Richiesta di Raffreddamento

·3 minuto per la lettura

I prezzi del Gas Naturale hanno fatto registrare ieri un nuovo massimo dell’anno a quota 3.811, su livelli che non si vedevano dal 24 dicembre 2018. Nonostante le prese di beneficio che sono scattate dopo il raggiungimento del picco, il contratto future 08/21 scambiato in dollari al Nymex ha avviato la sessione odierna direttamente in gap rialzista e, mentre scriviamo, i prezzi si trovano ancora in territorio largamente positivo a quota 3.689 (+1.63% alle 12:47 CET).

Le quotazioni elevate di questi giorni sono la diretta risposta del mercato all’aumento delle temperature registrato recentemente negli USA e della conseguente maggiore domanda di raffreddamento domestico. Per quantificare la domanda di energia dovuta al meteo esiste un apposito indice chiamato CDD (Cooling Degree Days) che attualmente stima una richiesta media pari a 13,39, dato piuttosto alto, che ha fatto salire i prezzi del Gas quotato negli Stati Uniti. Tuttavia, secondo quanto commentano gli analisti di EBW Analytics, alla fine di questa settimana si prevede che il CDD scenderà fino a 8,49 riducendo significativamente la domanda determinata dal clima.

Ciò avviene poiché si prevede che, a scapito della richiesta per uso domestico, quella da parte degli edifici commerciali e industriali diminuirà in concomitanza con le festività del 4 luglio. Sempre secondo EBW “l’atteso forte calo della domanda nazionale determinato dalla chiusura di uffici, industrie e locali commerciali potrebbe innescare un breve arretramento dei futures. Il contratto di agosto dovrebbe però essere in grado di mantenere la maggior parte dei suoi guadagni a causa del previsto ritorno di calore verso la fine del mese e del costante aumento della domanda di gas naturale liquefatto (GNL)”. Per il sito specializzato NatGasWeather “si prevede che la domanda nazionale aumenterà ancora dal 6 al 13 luglio a livelli forti per il ritorno dell’alta pressione negli Stati Uniti meridionali, centrali e orientali. I modelli meteo forniscono previsioni di alte temperature per un periodo da 11 a 15 giorni, per cui fino a circa metà luglio il consumo complessivo statunitense dovrebbe mantenersi su livelli elevati.

Il Quadro Tecnico per il Future Natural Gas

I prezzi puntano ad un allungo fino a 3.827 e 3.872, obiettivi virtualmente alla portata del mercato già tra oggi e domani. Al raggiungimento di tali livelli, in particolare del secondo, dovremo aggiornare lo scenario per appurare se ci siano spazi di ulteriore rialzo fin da subito in direzione dei 4.125. I supporti daily a sostegno del rialzo si trovano a 3.629/638 e 3.568/578, punti di probabile reazione dei prezzi in caso di arretramenti fra oggi e domattina. Da un punto di vista del rapporto rischio/beneficio sarebbe preferibile in questa fase seguire il mercato con posizioni long da prezzi non superiori a 3.568, approfittando quindi di eventuali storni dai valori attuali. Lo scenario tecnico verrebbe rivisto in presenza di quotazioni inferiori a 3.568, meglio se confermate da almeno una chiusura su grafico a 30 minuti.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli