Italia markets close in 5 hours 20 minutes
  • FTSE MIB

    21.520,09
    +165,44 (+0,77%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,86 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,14 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    26.153,81
    +218,19 (+0,84%)
     
  • Petrolio

    108,03
    -0,40 (-0,37%)
     
  • BTC-EUR

    18.584,65
    +217,78 (+1,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    418,83
    -1,31 (-0,31%)
     
  • Oro

    1.806,50
    +5,00 (+0,28%)
     
  • EUR/USD

    1,0447
    +0,0021 (+0,20%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.830,35
    -29,44 (-0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.475,77
    +27,46 (+0,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8611
    -0,0011 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    1,0016
    +0,0013 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,3420
    -0,0013 (-0,10%)
     

Prezzi Gas Naturale: Rimbalzo in Corso Mentre Mosca Restringe i Flussi

I prezzi del future sul gas naturale, quotato in dollari al Nymex, stanno attraversando un settimana caratterizzata finora da un predominio della pressione in vendita. Il mercato ha segnato i massimi weekly direttamente in avvio di contrattazioni lunedì scorso, a quota 8.950, ed è dovuto scendere fino a 7.008 per incontrare i primi compratori e avviare un tentativo di reazione, ancora in corso mentre scriviamo.

Rispetto al picco pluriennale raggiunto appena la settimana scorsa a 9.664, i valori hanno quindi già ritracciato di un -27.50% circa prima di riuscire a stabilizzarsi sopra ai minimi. Quando sono le 18.18 CET di giovedì 16 giugno, il contratto Future Natural Gas viene passato di mano a 7.651 dollari, in recupero del +3.11% su base giornaliera.

Mosca Restringe i Flussi verso l’UE

La notizia principale di oggi riguarda la diminuzione dei flussi di gas che, partendo dai giacimenti russi, riforniscono gli hub di Germania, Italia e Francia. L’Europa sta giocando una corsa contro il tempo per riuscire a rifornire le sue scorte prima che da Mosca possano giungere cattive sorprese, vista la crescente tensione geopolitica che sta caratterizzando questo 2022.

La quantità di gas che giunge dalla Russia attraverso il “vecchio” gasdotto Nord Stream 1, il quale attraversa fra gli altri anche il territorio ucraino, è stata segnalata oggi in ulteriore diminuzione.

Mosca è ovviamente irritata per il divieto americano di utilizzo del controverso Nord Stream 2, che era appena stato completato dopo anni di lavori e che avrebbe dovuto rifornire l’UE passando per il Baltico, scavalcando di fatto l’Ucraina. Secondo il Cremlino, ulteriori ritardi nelle riparazioni di cui abbisogna il Nord Stream 1 potrebbero portare ad una sospensione completa di tutti i flussi. La diminuzione dell’erogazione di gas verso Italia, Germania e Francia, è avvenuta proprio nel giorno in cui i leaders dei tre Paesi hanno visitato l’Ucraina, la quale preme per consegne più rapide di armi per combattere le forze di invasione russe, e chiede con forza un maggiore sostegno per favorire l’adesione di Kiev all’Unione Europea. Difficile credere che i due eventi non siano collegati fra loro.

Quadro Tecnico per il Future Natural Gas

Su grafico a barre da 30 minuti possiamo visualizzare nel dettaglio l’attuale disposizione delle resistenze, punti ove si concentrano in questa fase i venditori, e che pertanto costituiranno altrettanti potenziali punti di ripresa del ribasso in caso di recuperi. Si tratta dei livelli posti a 8.01/8.06 ed a 8.43/8.49.

Le aspettative sono di espansione della debolezza fino al target di quota 6.54/6.55, virtualmente alla portata dei prezzi nei primi giorni della prossima settimana. Il target è posto sulla parte superiore di un’ampia area di supporto di medio periodo. Al suo raggiungimento, sarà opportuno attendere la formazione di segnali da parte dei prezzi prima di procedere ad un aggiornamento dell’analisi, in quanto si potrebbero verificare le condizioni per un abbondante recupero.

Da un punto di vista del rapporto rischio/beneficio, sarebbe preferibile seguire il mercato con posizioni ribassiste solo su riavvicinamenti almeno alla prima resistenza, in ogni caso da prezzi non inferiori a 7.740. Il quadro tecnico verrebbe annullato dall’eventuale rottura della seconda resistenza, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 8.49.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli