Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.464,97
    -1.236,08 (-6,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8622
    +0,0015 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0003
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Prezzi Mais: Manca lo Slancio Rialzista a 4 Settimane Dagli Ultimi Massimi

Il future sui prezzi del mais, quotato in dollari al CBOT, ha chiuso la scorsa settimana in sostanziale stabilità rispetto al venerdì precedente (-0.19%), dopo aver raggiunto però minimi relativi a 755.00, ampliando quindi le dimensioni della correzione che si sta sviluppando dai massimi di aprile.

Ricordiamo che nella giornata di lunedì 30 maggio il mercato è rimasto chiuso per festività negli USA. I livelli tecnici cui facciamo riferimento in questa sede sono quelli registrati dal future Mais con scadenza a Luglio ’22, alla chiusura weekly di venerdì 27 maggio.

Prezzi in Allontanamento dai Massimi

Il dato tecnico è essenziale è che il mercato, con i massimi di aprile a 824.50, si è portato molto vicino al livello di picco storico di tutti i tempi, raggiunto dal mais nel lontano 2012 a quota 849.00. In corrispondenza di tale livello transita ovviamente la resistenza principale di lungo periodo. Era quindi plausibile ritenere che potessero scattare delle prese di beneficio, mano a mano che le quotazioni si fossero avvicinate a tale limite tecnico. Dopo oltre quattro settimane, però, i valori stentano ancora a riprendere quota e cominciano ad evidenziare una propensione ribassista ancora attiva con riferimento alle prossime 3-5 giornate (almeno).

Il Quadro Tecnico sul Future Corn

Su grafico a barre da 30 minuti è visibile con maggior dettaglio l’azione ribassista sviluppata dai prezzi a partire dal picco del 29/04 scorso, quota 824.50. L’ultima parte della scorsa settimana si è conclusa con un recupero in direzione delle nuove resistenze, localizzate a 786.50/789.50 e 808.00/811.00.

I due livelli menzionati costituiranno potenziali punti di ripiegamento nell’eventualità di ulteriori recuperi; ricordiamo infatti che, per l’analisi tecnica, le resistenze sono i punti ove si concentrano i venditori. Le proiezioni puntano ad obiettivi posti a 747 e 717.50/720.00. Quest’ultimo obiettivo è posto in corrispondenza di un solido supporto di breve periodo, per cui, una volta raggiunto, dovremo attendere la formazione di segnali dai prezzi prima di aggiornare l’analisi; si potrebbero infatti creare le condizioni per una ripartenza amplia del rialzo.

Considerata l’attuale distanza che separa i prezzi dalla resistenza principale e dal target principale, sarebbe tecnicamente preferibile seguire il mercato con posizioni short da quotazioni comunque non inferiori a 775.50. Lo scenario tecnico necessiterebbe di una revisione solo in caso di superamento della seconda resistenza, con almeno una chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 811.00.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli