Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.793,57
    +503,49 (+1,51%)
     
  • Nasdaq

    14.117,69
    +87,31 (+0,62%)
     
  • Nikkei 225

    28.010,93
    -953,15 (-3,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1913
    +0,0048 (+0,41%)
     
  • BTC-EUR

    27.548,30
    -1.633,01 (-5,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    803,86
    -46,49 (-5,47%)
     
  • HANG SENG

    28.489,00
    -312,27 (-1,08%)
     
  • S&P 500

    4.215,10
    +48,65 (+1,17%)
     

Prezzi Oro: il Mercato Archivia una Settimana di Consolidamento

·2 minuto per la lettura

Il contratto future sull’oro con scadenza 06/21 quotato al CME-Comex si avvia a concludere la settimana in territorio leggermente positivo. Alle ore 17.15 CET i prezzi guadagnano circa lo 0.30% rispetto alla chiusura del venerdì precedente, al termine di 5 sedute altalenanti durante le quali i valori si sono mossi fra 1808.4 e 1846.3 mediante ripetuti cambi di direzione.

La sostanziale stabilizzazione delle ultime giornate è stata necessaria per consentire al mercato di consolidare la struttura rialzista maturata in particolare nel periodo dal 31 marzo (data dell’ultimo minimo significativo) al 10 maggio (data del massimo più recente), periodo in cui i valori si sono mossi con regolarità guadagnando una media dello 0.36% al giorno per 28 sedute consecutive.

Il quadro tecnico per il prezzo dell’oro

E’ bene sottolineare che non sono ancora evidenti indicazioni di imminente ripresa del rialzo. Questo significa che la fase di consolidamento è ancora in corso e potrebbe trascinarsi anche per tutta la settimana dal 17 al 21 maggio, generando instabilità nell’ampia area che va da 1794/95 a 1850/51. In ottica rialzista si tratta comunque di un segnale positivo. Infatti, non è tanto necessario in questa fase che si generi fin da subito un nuovo allungo con prezzi in accelerazione, quanto piuttosto che le quotazioni rimangano stabilmente sopra all’area dei supporti generando una base d’appoggio solida, in grado di sorreggere il trend anche oltre la fine del mese di maggio e non solo per un’ultima sporadica fiammata.

Confermiamo quindi a 1850/51 la resistenza che mantiene attivo lo scenario di stabilizzazione, e regoliamo a 1802.80/1804.20 e 1794.00/1796.20 i supporti di breve periodo, punti di probabile ripartenza degli acquisti in caso di arretramenti, soprattutto fra lunedì 17 e martedì 18 prossimi. Sulla tenuta dei supporti poggiano le aspettative di fuoriuscita rialzista dei prezzi dal range di stabilizzazione attuale, a favore di proiezioni che fissano già adesso obiettivi a 1873.00/73.50 e 1885.00/85.40. Considerata l’attuale distanza delle quotazioni dai supporti, operativamente sarebbe preferibile intervenire long solo su discese almeno a 1815/1816. Sarà possibile aggiornare la disposizione dei supporti stessi solo dopo la rottura della resistenza a 1851, meglio se confermata da una chiusura su grafico daily. Lo scenario verrebbe invece interamente rivisto in presenza di una chiusura daily inferiore a 1794.00.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli