Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.883,49
    -96,83 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    12.954,03
    +15,91 (+0,12%)
     
  • Nikkei 225

    28.942,14
    -280,63 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,0091
    -0,0089 (-0,88%)
     
  • BTC-EUR

    23.170,65
    -222,74 (-0,95%)
     
  • CMC Crypto 200

    557,95
    +0,22 (+0,04%)
     
  • HANG SENG

    19.763,91
    -158,54 (-0,80%)
     
  • S&P 500

    4.274,48
    +0,44 (+0,01%)
     

Prezzi Oro: Quotazioni in Consolidamento sui Minimi dell’Anno

I prezzi del future sull’oro, quotato in dollari al Comex, stanno attraversando da giovedì scorso, 7 luglio, una fase di provvisoria stabilizzazione nell’area compresa fra 1726.0 e 1751.7.

All’interno del range di stabilizzazione si stanno generando, come da prassi, ripetuti ed improvvisi cambi di tendenza che sortiscono, come unico effetto, quello di consolidare il mercato nella zona dei minimi dell’anno. Ricordiamo che, per trovare l’oro sugli stessi livelli attuali, è necessario tornare alle quotazioni dello scorso settembre.

In altre parole, il mercato si è completamente “rimangiato” l’intero rialzo sviluppatosi nel primo trimestre 2022, quando le quotazioni erano riuscire a spingersi fino a pochi passi dal record storico di sempre a 2089.2, raggiunto a luglio del 2020. Mentre sono le 17.47 CET di lunedì 11 luglio, il contratto Future Gold con scadenza ad agosto viene passato di mano a 1736.2 dollari, in leggero calo (-0.35%) rispetto alla chiusura di venerdì.

JPM ha Saccheggiato il Mercato dell’Oro

Rivelazioni-bomba stanno giungendo in queste ore a proposito del nuovo scandalo che sta travolgendo una delle principali banche d’affari degli Stati Uniti, JP Morgan, la quale avrebbe letteralmente derubato i mercati dell’oro e dell’argento per anni.

La pesante accusa è stata formulata da Lucy Jennings, pubblico ministero della sezione frodi del Dipartimento di Giustizia USA, la quale ha dichiarato: “Questo caso riguarda una cospirazione criminale all’interno di una delle più grandi banche di Wall Street“, aggiungendo: “Per guadagnare di più, hanno deciso di imbrogliare“.

Il caso riguarda nello specifico tre ex dipendenti di JPM, tra cui il veterano capo dei metalli preziosi, Michael Nowak, il trader in oro Gregg Smith e Jeffrey Ruffo, direttore esecutivo specializzato nella vendita di hedge fund. Sono tutti accusati di cospirazione per commettere manipolazione dei prezzi, frode telematica, frode su merci e spoofing dal 2008 al 2016.

Pratiche Fraudolente Vanno Avanti da Anni

La pratica dello “spoofing” è stata vietato dalla legge nel 2010. Si tratta di massicci ordini di acquisto o di vendita che vengono immessi nel mercato – e annullati prima che divengano operativi – nel tentativo di manipolare i prezzi spingendoli nella direzione desiderata.

Secondo i documenti del tribunale, si presume che Ruffo abbia detto a Smith dove aveva bisogno che andasse il mercato, per soddisfare gli ordini che coinvolgevano almeno due dei suoi clienti di hedge fund, Moore Capital Management e Tudor Investment Corporation. Non si tratta dell’unico caso di alto profilo svelato alle cronache negli ultimi tempi. Appena l’anno scorso, due ex traders di metalli preziosi presso Merrill Lynch erano stati giudicati colpevoli di spoofing da una giuria a Chicago.

Nel 2020 altri due traders di Deutsche Bank AG erano stati condannati per lo stesso motivo. Nel settembre 2019, sempre JPMorgan aveva inoltre accettato di pagare più di 920 milioni di dollari per risolvere altre “vecchie” accuse di manipolazione del mercato dei metalli preziosi.

Il Quadro Tecnico per Il Future Gold

Su grafico a barre da 30 minuti possiamo visualizzare con maggiore immediatezza l’azione dei prezzi a partire dalla seconda metà della scorsa settimana, con una fase di oscillazione laterale che si sta sviluppando sotto all’area delle resistenze di breve periodo, posizionate a 1747.5/48.6 ed a 1765.3/67.0.

Le resistenze costituiranno ancora potenziali punti di ripartenza del ribasso anche in caso di nuovi riavvicinamenti, in particolare fra stanotte e domani (martedì 12 luglio). Le aspettative sono di cedimento del supporto intermedio posto fra 1724.2/1726.0, a favore di un affondo fino a 1708.6 (target). Lo scenario descritto verrebbe annullato solo dall’eventuale rottura della seconda resistenza, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 1767.0.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli