Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.066,44
    -179,13 (-0,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Prezzi Petrolio Greggio: l’OPEC+ Aumenterà la Produzione, Prezzi a Nuovi Massimi

·3 minuto per la lettura

I prezzi del Petrolio Greggio WTI hanno inaugurato il mese di giugno allargando ulteriormente il rialzo in atto dai minimi relativi di venerdì 21 maggio, rialzo giunto ormai ad un’estensione vicina al +12%. I massimi di giornata toccati martedì 1 a quota 68.87 costituiscono il nuovo prezzo più alto dell’anno, superiore al record di quota 67.98 fatto registrare l’8 marzo scorso.

Alle 21.40 CET le quotazioni del contratto future con scadenza a luglio segnano ancora un +2.46% di incremento, mantenendosi all’incirca sulla linea dei vecchi massimi, senza evidenziare avvisaglie di cedimento. I prezzi del petrolio non raggiungevano simili quotazioni dal lontano ottobre del 2018.

Come riferisce il sito di Al-Jazeera, i Paesi appartenenti al cartello OPEC+ hanno deciso oggi tramite un meeting ufficiale che si è tenuto on-line di ripristinare un livello di produzione medio di 2,1 milioni di barili al giorno, controbilanciando in tal modo i timori che i continui focolai di COVID-19 in alcuni Stati importatori possano far indebolire la domanda, affievolendo la ripresa nelle economie di tutto il mondo.

I produttori di petrolio hanno effettuato tagli drastici per sostenere i prezzi durante il peggior momento della pandemia di coronavirus nel 2020 e ora devono giudicare di quanto petrolio in più il mercato abbia bisogno, basandosi sulle stime di crescita dei Paesi clienti. Il ministro saudita dell’Energia, il principe Abdulaziz bin Salman, ha affermato che i recenti sviluppi del mercato hanno dimostrato che la decisione di aumentare gradualmente la produzione, originariamente presa in aprile e riconfermata martedì 1° giugno, è stata “la decisione giusta”. Si prevede che la ripresa economica negli Stati Uniti, in Europa e in Asia determinerà un aumento di domanda di energia soprattutto nella seconda metà dell’anno, quando le persone viaggiano di più e utilizzano più carburante, che si tratti di benzina o carburante per aerei.

La stagione-guida negli Stati Uniti è iniziata durante il fine settimana festivo del Memorial Day (29-31 maggio), aiutata anche dal numero sempre crescente di americani già vaccinati e quindi più liberi di viaggiare e spostarsi in auto.

Il quadro tecnico per il petrolio greggio

Il raggiungimento dei massimi a 68.87 ha consentito ai supporti di “alzarsi”, portandosi fino a 67.56/73 e 65.60/65.90. Le aspettative sono di allargamento del rialzo fino a 69.50/69.65 e successivamente 71.00/71.10. In base alla volatilità attuale il target principale risulta virtualmente raggiungibile nel corso di un paio di settimane. L’eventuale cedimento del primo supporto non comprometterebbe il quadro grafico ma ne provocherebbe quasi certamente un rallentamento, impegnando il mercato in un probabile test del livello principale che, comunque, costituisce zona tecnica di reazione. Lo scenario andrebbe rivisto in presenza di una chiusura daily inferiore a 65.60.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli