Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.022,57
    +75,58 (+0,24%)
     
  • Nasdaq

    11.160,41
    -21,13 (-0,19%)
     
  • Nikkei 225

    26.804,60
    -244,87 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,0443
    -0,0082 (-0,78%)
     
  • BTC-EUR

    19.234,15
    -375,05 (-1,91%)
     
  • CMC Crypto 200

    432,21
    -7,45 (-1,69%)
     
  • HANG SENG

    21.996,89
    -422,08 (-1,88%)
     
  • S&P 500

    3.816,85
    -4,70 (-0,12%)
     

Prezzo Oro: Borse Traballanti e Caro Petrolio Spingono le Quotazioni al Rialzo

I prezzi del future sull’oro, quotato in dollari al Comex, stanno attraversando una sessione di recupero scattata subito dopo il raggiungimento di minimi relativi a 1838.5. Il rimbalzo ha raggiunto finora dimensioni pari al +0.96%, misurato fino al picco daily toccato (fino a questo momento) a 1856.2.

Nonostante i ripetuti cambi di tendenza che si sono visti a partire dai massimi relativi del 24 maggio scorso, il mercato ha conservato una sequenza non interrotta di massimi e minimi consecutivi crescenti, per cui va considerato appieno inserito in una tendenza rialzista. Le aspettative sono di allargamento del rialzo potenzialmente fino a 1913.0/14.0, obiettivo principale di breve periodo, virtualmente raggiungibile per la metà di luglio.

Mentre sono le 18.44 CET di martedì 7 giugno, il contratto Future Gold con scadenza ad agosto viene passato di mano a 1853.8 dollari, con un incremento del +0.55% su base giornaliera.

Due Eventi-Clou per Questa Settimana

I rialzisti sono tornati oggi ad intervenire sul mercato dell’oro sfruttando l’arretramento del -2.13% maturato dai massimi relativi del 3 giugno. Si tratta della seconda volta in tre settimane che la pressione in acquisto torna a farsi preponderante subito dopo un arretramento dei prezzi del -2.00/-2.20%, a indicare la presenza di uno zoccolo duro di investitori che sta accumulando posizioni rialziste su ogni debolezza.

A favore dell’oro stanno giocando diversi fattori, tra cui principalmente la situazione ancora traballante dei mercati azionari ed i prezzi elevati del greggio, questi ultimi direttamente implicati nell’aumento dell’inflazione. Durante la notte, la banca centrale australiana aveva già in qualche modo sorpreso gli operatori con un aumento dei tassi di interesse più ampio del previsto, +75 punti base invece che +50.

I due dati chiave su cui si concentra questa settimana l’attenzione dei mercati sono la riunione per la politica monetaria della Banca Centrale Europea (giovedì) ed il rapporto sull’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti per maggio (venerdì). Le attese sono per un dato al +8.2% anno su anno, in leggero calo rispetto al +8.3% misurato ad aprile.

Quadro Tecnico per il Future Gold

Su grafico a barre da 30 minuti vediamo come i prezzi stiano cercando di allontanarsi dalla zona dei supporti ove si stanno concentrando in questa fase i compratori, supporti localizzati in area 1836.4/1843.4 ed in area 1814.4/1819.0.

Eventuali nuovi arretramenti dei prezzi in corso di settimana costituirebbero occasione di ingresso per posizioni long. Sulla strada per il target di tendenza, situato a 1913/1914, sono poste due resistenze intermedie a 1891.0 e 1905, livelli da cui potrebbero scattare provvisori arretramenti in seno al movimento rialzista dominante. Lo scenario verrebbe annullato solo dal cedimento di quota 1814.4, senza attendere alcuna conferma.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli