Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.638,64
    -271,73 (-0,91%)
     
  • Nasdaq

    12.198,74
    -7,11 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.433,62
    -211,09 (-0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,1933
    -0,0037 (-0,31%)
     
  • BTC-EUR

    16.295,52
    +82,16 (+0,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    381,87
    +17,27 (+4,74%)
     
  • HANG SENG

    26.341,49
    -553,19 (-2,06%)
     
  • S&P 500

    3.621,63
    -16,72 (-0,46%)
     

Prime dosi di vaccino negli Usa per Dicembre, parola di Anthony Fauci

·2 minuto per la lettura
anthony fauci virologo
anthony fauci virologo

Altro record di contagi negli Stati Uniti, i casi infatti nelle ultime 24 ore, secondo i dati aggiornati della Johns Hopkins University, sono più di 91 mila, il numero più alto da inizio pandemia, per un totale di 8.944.934 casi di Coronavirus e un numero di morti pari a oltre 228 mila. Numeri stratosferici, che ci regalano un’immagine dell’aggravarsi della situazione, se consideriamo i numeri a livello globale: sono infatti più di 45 milioni i casi di Covid nel mondo e 1.181.075 i morti a livello globale. Per quanto concerne gli States, oggi è ritornato a parlare di vaccini, il virologo d fama internazionale Anthony Fauci, considerato uno dei massimi esperti di malattie infettive.

Anthony Fauci: “Vaccino forse a Dicembre”

Oggi è ritornato a parlare di vaccino per il Covid, il massimo esperto di malattie infettive, Anthony Fauci, che in una comunicazione via social con con Francis Collins, direttore del National Institutes of Health, ha detto: -“E’ possibile che saranno disponibili negli Usa già alla fine di dicembre o all’inizio di gennaio, le prime dosi di vaccino sicuro contro il coronavirus per alcuni americani a forte rischio, a condizione che i test clinici in corso non evidenzino criticità”.

Fauci, quando parla di vaccino per l’America, prende in considerazione il vaccino sviluppato dall’azienda Moderna Inc, la quale sarebbe pronta all’immissione sul mercato globale del vaccino denominato mRna-1273, e quello della Pfizer Inc, della quale avevamo già parlato, e che tra tutti, a parte il vaccino della Oxford-Astrazeneca Irbm Pomezia, è notevolmente avanti nella fase tre di sperimentazione clinica, come dichiarato dallo stesso virologo: -“gli americani probabilmente sapranno a dicembre se abbiamo o meno un vaccino sicuro ed efficace. Il primo sguardo intermedio (ai risultati dei test, ndr) dovrebbe essere, speriamo, entro le prossime settimane”.