Italia Markets close in 6 hrs

In primi giorni 2020 nate 1.250 nuove imprese, 1 su 5 in Lombardia

Red-Asa

Milano, 9 gen. (askanews) - Dal commercio online di calzature di Bergamo a quello di antiquariato e mobili usati di Brescia, dai servizi di cura per animali da compagnia di Roma all'erboristeria di Cuneo, dalla trattoria di Bari alla fabbricazione di sonde di temperatura e strumenti da disegno di Milano. Sono queste le province dove sono state presentate più domande di iscrizione dall'inizio del 2020. Emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati del registro delle imprese relativo alle attività iscritte nei primi giorni dell'anno tra attive e inattive.

Da Capodanno al 4 gennaio in Italia sono nate, in particolare, 1.250 imprese, una su cinque in Lombardia (241 pari a una sessantina al giorno). Il 6% ha aperto a Bergamo, il 5% a Brescia e Roma, il 4% a Cuneo, Bari e Milano.

Tra i nuovi imprenditori c'è anche chi fabbrica fisarmoniche o accessori per strumenti musicali ad Ancona, chi offre corsi e laboratori artistici terapeutici ad Alessandria, servizi di idromassaggio e sauna finlandese a Pordenone, di falegnameria a Reggio Calabria o autolavaggio a Siracusa.

Per chi vuole mettersi in proprio, tra l'altro, la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi organizza incontri gratuiti di gruppo, di due ore, con un esperto a disposizione per informare e orientare sulla scelta imprenditoriale. Sono dedicati a residenti o domiciliati o a chi intenda avviare un'attività sul territorio.