Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.841,21
    -257,61 (-1,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Primo closing a 75 milioni di euro per il primo fondo di co-investimento in private debt di Golding

  • Già effettuati due investimenti senior secured per il fondo Golding Private Debt Co-Investment 2021

  • Il volume target di 200 milioni di euro permette una diversificazione tra i vari settori.

  • Portafoglio complessivo di 20 al 25 investimenti

  • La strategia d'investimento conservativa punta sul direct lending alle Pmi europee

MONACO DI BAVIERA, November 15, 2022--(BUSINESS WIRE)--Golding Capital Partners ha ricevuto commitment per 75 milioni di euro per il primo closing del suo primo fondo di co-investimento focalizzato sul private debt. Gli investitori esistenti già attivi su questo segmento hanno approfittato della prima fase di sottoscrizione e hanno partecipato al Golding Private Debt Co-Investment 2021, che punta a un volume target di 200 milioni di euro. Il fondo offre agli investitori istituzionali l'accesso a opportunità di direct lending ampiamente diversificate e conservative. Golding, che già dal 2017 opera con successo nel settore dei co-investimenti sul private debt, beneficia della sua buona rete e del suo track record di lunga data, con un patrimonio in gestione in questa asset class che attualmente ammonta a circa 4,6 miliardi di euro. Gli investimenti del fondo si concentrano su finanziamenti senior secured per le piccole e medie imprese europee. Nell'interesse di un rapido richiamo di capitale, sono già stati effettuati due investimenti iniziali e altre due operazioni stanno per essere concluse.

Il fondo Golding Private Debt Co-Investment 2021 permette agli investitori istituzionali di accedere all'ampio mercato europeo del private debt. Oltre alla "doppia" due diligence garantita da Golding e dai singoli fondi target, gli investitori beneficiano anche della diversificazione a livello di gestori, segmenti di mercato e strategie. Il fondo è quindi adatto sia agli investitori esperti che desiderano integrare in modo mirato i propri portafogli di private debt esistenti sia agli investitori che si affacciano per la prima volta a questa classe di attivi. Il fondo ha l’obiettivo di implementare un portafoglio conservativo diversificato su 20 al 25 investimenti. A livello geografico il focus è sui finanziamenti senior secured in Europa. I mutuatari preferiti sono società di medie dimensioni con modelli di business solidi in settori stabili come software/IT, servizi alle imprese e sanità.

I mutuatari delle due operazioni già effettuate sono una società di software in rapida crescita che offre soluzioni B2B innovative nel settore dell'e-commerce, e che beneficia quindi della crescita strutturale del commercio online, e un leader di mercato nel settore delle ristrutturazioni edili, con un modello di business caratterizzato da una domanda stabile da parte dei clienti e da un'elevata resilienza alle crisi. Altri due finanziamenti, altrettanto conservativi, stanno per essere definiti.

"Siamo particolarmente soddisfatti del continuo interesse di molti dei nostri attuali investitori per il fondo di co-investimento sul private debt. Oltre alla pluriennale esperienza e alla comprovata capacità di due diligence del nostro team, essi apprezzano anche l'interessante alternativa alle soglie minime di investimento, a volte proibitive, che la nostra strategia offre nell’ambito dei co-investimenti", afferma Matthias Reicherter, Managing Partner e CIO di Golding. "Soprattutto in fasi di mercato volatili, il credito privato può rappresentare un elemento di stabilità nel portafoglio e allo stesso tempo una copertura dall'inflazione, con profili di rendimento più interessanti rispetto ai mercati obbligazionari."

"Il segmento del credito privato, e in particolare il direct lending, continua a crescere in modo costante e dinamico, mentre molte banche continuano a ritirarsi dai nuovi prestiti. La pandemia ha ulteriormente amplificato questo trend strutturale. In questa situazione vantaggiosa, i nostri investitori possono beneficiare dell'aumento dei tassi di interesse, che distribuiamo su base continuativa. Data la seniority dei nostri finanziamenti, l'elevata liquidità e il buffer di capitale proprio delle società che selezioniamo, si tratta quindi di una asset class molto solida", aggiunge Jakob Schramm, Partner e Responsabile Private Debt di Golding.

Il fondo Golding Private Debt Co-Investment 2021 è strutturato come una SICAV-FIAR di diritto lussemburghese e ha una durata di otto anni. Golding punta a un rendimento minimo del 7,0 al 8,0 percento annuo (IRR netto) e prevede il closing finale nella seconda metà del 2023.

Golding Capital Partners GmbH - Chi siamo

Golding Capital Partners GmbH è uno degli asset manager indipendenti, leader in Europa nel ramo degli investimenti alternativi, in particolare nelle classi di attività per infrastrutture, credito privato, private equity, mercato secondario del private equity e investimenti a impatto. Con un team di oltre 170 collaboratori nelle sedi di Monaco di Baviera, Londra, Lussemburgo, New York, Tokyo e Zurigo, Golding Capital Partners offre il suo supporto a investitori istituzionali e professionali nello sviluppo della loro strategia di investimento e gestisce un patrimonio di circa 13 miliardi di euro. Tra gli oltre 250 investitori si annoverano enti di previdenza, assicurazioni, fondazioni, family office, enti ecclesiastici nonché banche, casse di risparmio e banche cooperative. Dal 2013, Golding è firmatario dei principi di investimento responsabile delle Nazioni Unite (UN PRI) e dal 2021 sostiene la Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD).

Vedi la versione originale su businesswire.com: https://www.businesswire.com/news/home/20221115005857/it/

Contacts

Ulteriori informazioni
Golding Capital Partners GmbH
Susanne Stolzenburg
Direttore, responsabile marketing e comunicazione
T +49 (0) 89 419 997 553
stolzenburg@goldingcapital.com

PB3C GmbH
Johannes Braun
PR Director Real Assets
T +49 (0) 89 242 0865 36
braun@pb3c.com