Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.754,75
    +35,32 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.786,99
    +100,07 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1346
    +0,0073 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    44.648,89
    -168,06 (-0,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.320,56
    +15,44 (+1,18%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.701,21
    +14,46 (+0,31%)
     

Prodi: partiti scaricano su Draghi ma non può fare tutto da solo

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 ott. (askanews) - "Draghi non può fare tutto da solo. I partiti scaricano, almeno temporaneamente, i problemi su di lui ma lui si può interessare solo di quelli più grandi. Invece loro li scaricano tutti su di lui". E' quanto sostiene in una intervista al Corriere della Sera l'ex premier Romano Prodi.

"Se si fa riferimento a Draghi per qualsiasi cosa, dalle pensioni a cose micro, ai singoli problemi aziendali... Questo appartiene all'attuale fase storica. Ma è un'illusione che possano essere le singole persone - osserva Prodi - a risolvere tutto".

Il Professore spiega infatti di credere "molto al ruolo tecnico delle strutture ministeriali, che si è molto affievolito. Vanno rinforzate. Le nostre elite giovanili devono tornare a lavorare anche nei ministeri". Anche per i partiti, osserva poi Prodi, alle prese con la gestione del Recovery, "esiste un problema di squadra, di qualità e di quantità di squadra. Non mi sembra che vi stiano dedicando molta attenzione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli