Italia markets open in 1 hour 46 minutes
  • Dow Jones

    34.086,04
    +368,95 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    11.584,55
    +190,74 (+1,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.354,42
    +27,31 (+0,10%)
     
  • EUR/USD

    1,0875
    +0,0009 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    21.262,93
    +150,60 (+0,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    524,33
    +5,54 (+1,07%)
     
  • HANG SENG

    21.981,07
    +138,74 (+0,64%)
     
  • S&P 500

    4.076,60
    +58,83 (+1,46%)
     

Proprio un anno fa Apple valeva 3 trilioni. E oggi?

Proprio un anno fa Apple valeva 3 trilioni. E oggi?
Proprio un anno fa Apple valeva 3 trilioni. E oggi?


Secondo Mark Gurman di Bloomberg, l’approvazione di due leggi che dovrebbero danneggiare i ricavi dell’App Store di Apple (NASDAQ:AAPL) probabilmente non giungerà quest’anno. La valutazione di Apple è scesa al di sotto dei 2 trilioni di dollari martedì per la prima volta da marzo 2021.

Cosa è successo

Le azioni della società guidata da Tim Cook hanno chiuso martedì in ribasso del 3,7% a 125,07 dollari, secondo i dati di Benzinga Pro. Le azioni sono scese di un altro 0,1% nel trading after-hour.

I 15,91 miliardi di azioni in circolazione di Apple pongono la sua capitalizzazione di mercato a 1,99 trilioni di dollari.

Esattamente un anno fa, Apple è diventata la prima azienda al mondo a superare la capitalizzazione di mercato di 3 trilioni di dollari. Negli ultimi 12 mesi, le azioni del colosso tecnologico di Cupertino sono scese del 31,3%.

Apple gode ancora della maggiore capitalizzazione di mercato tra le grandi aziende davanti a Saudi Aramco, che vale 1,9 trilioni di dollari, e Microsoft Corporation, che vale 1,8 trilioni di dollari.

Perché è importante

L'analista di BNP Paribas Jerome Ramel ha declassato Apple a "neutral" da "outperform" e ha tagliato il suo prezzo obiettivo a 140 da 180 dollari, ha riferito Reuters.

Le azioni del produttore di iPhone hanno segnato un minimo di 52 settimane martedì dopo che è emerso un rapporto secondo cui la società avrebbe chiesto ai suoi fornitori di costruire meno componenti per AirPods, Apple Watch e MacBook a causa dell'indebolimento della domanda.

Secondo quanto riferito, la catena di fornitura di Apple in Cina sarebbe ancora nel caos a causa delle modifiche apportate alle politiche Covid-19 del paese.

Vuoi scoprire i migliori trade dei nostri professionisti? Per Natale ti offriamo la possibilità di abbonarti alla nostra Newsletter 4 in 1 con il 50% DI SCONTO. E le prime due settimane sono GRATISScopri di più

Continua a leggere su Benzinga Italia