Prossima fermata a 18.000 punti per il Ftse Mib?

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
WFCNO1.130,21
FTSEMIB.MI21.326,94+509,45
^FCHI4.389,87+44,52

La conclusione positiva di ieri è stata seguita da una giornata incerta oggi per le Borse europee che non sono riuscite a muoversi tutte nella stessa direzione, terminando le contrattazioni precedute da segni diversi. Il Dax30 e il Cac40 (Parigi: ^FCHI - notizie) sono scesi rispettivamente dello 0,16% e dello 0,39%, mentre si è fermato appena sopra la parità il Ftse100 che ha chiuso in frazionale rialzo dello 0,05%. Secondo un copione che ripete ormai da diverso tempo, la migliore performance è stata quella di Piazza Affari che ha mostrato una maggiore forza relativa. L’indice Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) ha infatti terminato le contrattazioni a 17.451 punti, con un rialzo dello 0,72%, dopo aver toccato un massimo a 17.561 e un minimo a 17.231 punti. Prosegue così l’avanzata dell’indice delle blue chips che quest’oggi ha avviato gli scambi in rialzo, salvo poi ripiegare verso l’area dei 17.250. Da questo livello sono ripartiti gli acquisti che hanno permesso di scavalcare l’area dei 17.500 punti, anche se la stessa non è stata mantenuta in chiusura di sessione. L’avvicinamento di area 17.500 ha portato qualche incertezza sul nostro mercato che al momento si conferma ancora molto tonico, senza mostrare alcun segnale di interruzione della tendenza in atto. Prima o poi l’indice dovrà pure conoscere una pausa, ma per ora non c’è alcuna indicazione che lasci pensare ad un’inversione di tendenza. Una prosecuzione del rialzo sarà da condizionare al superamento di area 17.500/17.550, oltre la quale l’indice punterà all’ostacolo successivo dei 17.800/17.850, prima di un allungo verso l’importante area di resistenza e psicologica dei 18.000 punti.

La mancata violazione di area 17.500 potrebbe favorire al contrario delle prese di profitto che troveranno un primo sostegno sui 17.250 e un supporto successivo in area 17.000. Con il cedimento di questa soglia di prezzo la correzione proseguirà verso i 16.800 punti, persi i quali sarà da mettere in conto una flessione ancora più ampia in direzione dei 16.500 e dei 16.200, con estensioni ribassiste fin verso i 16.000 punti nella peggiore delle ipotesi.

, Per l’ultima seduta della settimana, sul fronte macro Usa si segnalano due aggiornamenti e si tratta dei prezzi all’importazione che a dicembre dovrebbero mostrare un rialzo dello 0,1%, in recupero rispetto al calo dello 0,9% precedente. Per la bilancia commerciale di novembre le stime parlano di un rosso di 41,2 miliardi di dollari, in miglioramento rispetto al deficit di 42,2 miliardi della rilevazione precedente. In America si segnala inoltre un discorso sull’economia di Charles Plosser, presidente della Fed di Philadelphia, e in agenda troviamo anche un intervento di Narayana Kocherlakota, presidente della Fed di Minneapolis, che parlerà delle prospettive economiche per l’anno da poco iniziato. Sul versante societario segnaliamo che prima dell’avvio degli scambi a Wall Street saranno diffusi i risultati del quarto trimestre del 2012 di Wells Fargo (Other OTC: WFCNO - notizie) , dai quali ci si attende un utile per azione di 0,89 dollari.

In Europa non si segnalano dati macro di rilievo, mentre a Piazza Affari sarà da seguire l’asta dei titoli di Stato visto che domani saranno offerti BTP con scadenza a 3 anni e CCTeu con scadenza a 5 anni. Restano sotto i riflettori i titoli del settore bancario sulla scia dei movimenti registrati di recente e consigliamo di guardare anche ai petrolifero sulla scia del rialzo del prezzo dell’oro nero al di sopra di quota 94 dollari al barile.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.325,94 +2,44% 15:07 CEST
Eurostoxx 50 3.125,32 +1,09% 14:52 CEST
Ftse 100 6.569,87 0,43% 14:52 CEST
Dax 9.266,73 +1,01% 14:52 CEST
Dow Jones 16.262,56 15 apr 22:34 CEST
Nikkei 225 14.417,68 +3,01% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati