Italia Markets open in 32 mins

Provenzano: "Jobs act va rivisto, serve nuovo Statuto lavoratori"

Sim

Roma, 16 gen. (askanews) - "Ci vuole un nuovo Statuto dei lavoratori. Che sancisca una cosa semplice: a parità di lavoro deve corrispondere parità di diritti e salario": è quanto ha dichiarato il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, in un'intervista a La Stampa, sottolineando come sia proprio "il lavoro quel filo che può unire il Paese".

"Bisogna garantire una retribuzione giusta, dando valore erga omnes ai contratti sottoscritti dalle organizzazioni maggiormente rappresentative - ha aggiunto il ministro - e serve una riforma fiscale che aumenti la progressività: quando sono nato io, nell'82, le aliquote andavano dal 18 per cento per i redditi bassi al 65 per quelli alti. Nei decenni si sono concentrate invece sulla fascia media. E poi bisogna rivedere il sistema degli appalti e delle gare al massimo ribasso, che scaricano i risparmi sul costo del lavoro".

Alla domanda se il Jobs Act vada smontato, ha risposto: "Un nuovo Statuto dei lavoratori richiede una revisione complessiva della disciplina del lavoro, che guardi al futuro, al tempo dell'algoritmo".