Italia markets close in 3 hours 1 minute
  • FTSE MIB

    25.991,47
    -380,45 (-1,44%)
     
  • Dow Jones

    34.022,04
    -461,68 (-1,34%)
     
  • Nasdaq

    15.254,05
    -283,64 (-1,83%)
     
  • Nikkei 225

    27.753,37
    -182,25 (-0,65%)
     
  • Petrolio

    65,64
    +0,07 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    49.592,16
    -1.459,72 (-2,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.434,11
    -34,97 (-2,38%)
     
  • Oro

    1.780,30
    -4,00 (-0,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1339
    +0,0017 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.513,04
    -53,96 (-1,18%)
     
  • HANG SENG

    23.788,93
    +130,01 (+0,55%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.105,67
    -73,48 (-1,76%)
     
  • EUR/GBP

    0,8510
    -0,0013 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0416
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4536
    +0,0039 (+0,27%)
     

Prysmian: risultati dei primi nove mesi del 2021 in forte recupero, confermata guidance 2021

·2 minuto per la lettura

Prysmian ha chiuso i primi 9 mesi del 2021 con ricavi di gruppo pari a 9.294 milioni di euro registrando una variazione organica del +11,4% rispetto pari periodo del 2020, escludendo il segmento Projects 2 , evidenziando un forte recupero in tutti i Business e in pressoché tutte le geografie. La solidità del trend di crescita dei ricavi è tale da superare anche i livelli del pre-pandemia, con una variazione organica del +1,5% rispetto ai primi nove mesi del 2019. Tale tendenza trova ulteriore conferma nella accelerazione registrata nel terzo trimestre 2021, quando la variazione organica dei ricavi è ammontata a +13,2% sul corrispondente periodo 2020. L’Ebitda Adjusted registra una crescita del 12,1% a 725 milioni. Il rapporto sui ricavi è risultato pari al 7,8%, equivalente al 9% considerando il prezzo dei metalli agli stessi livelli del 2020, in crescita rispetto all’8,6% dell’anno precedente. In particolare, l’Ebitda Adjusted del segmento Energy ha superato i livelli del pre-pandemia, confermando il suo fondamentale contributo alla stabilità e capacità di crescita del gruppo. L’utile netto di pertinenza degli azionisti della Capogruppo balza del +82,1% a 255 milioni rispetto ai 140 milioni del corrispondente periodo del 2020. Negli ultimi dodici mesi il gruppo ha generato un Free Cash Flow pari a 282 milioni (escludendo 80 milioni di esborsi relativi al contenzioso Antitrust e 81 milioni relativi ad acquisizioni). Alla luce delle considerazioni di cui sopra, il gruppo conferma la guidance 2021: per l’intero esercizio, l’Ebitda Adjusted atteso è compreso nell’intervallo di 920-970 milioni, in significativo miglioramento rispetto a 840 milioni registrati nel 2020. Inoltre, il Gruppo prevede per l’esercizio 2021 di generare flussi di cassa per circa 300 milioni ± 20% (FCF prima di acquisizioni e dismissioni).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli